Original qstring:  | /dl/rainews/TGR/articoli/pug-lippolis-archeologia-scomparsa-ba70ebd9-deb7-4647-a774-2dc1ca09c74f.html | rainews/live/ | (none)
TGRPuglia
Arte & Cultura

Aveva 63 anni

Scomparso l'archeologo Enzo Lippolis

Studioso e docente di fama internazionale, ha diretto alcuni fra i più importanti musei italiani e pubblicato ricerche su scavi e sumonumenti dell'antica Grecia

Condividi
Il mondo dell’archeologia è in lutto per la scomparsa di Enzo Lippolis, tarantino, volto storicfra gli studiosi accademici. Il docente ieri sera è stato ospite di Gramellini, su Raitre  invitato perchè La Sapienza, dove dirigeva il dipartimento di Scienze dell’Antichità, in pochi anni ha scalato le classifiche mondiali delle università proprio in tema di archeologia. Dopo le 21, lo studioso tarantino, ha lasciato la sede Rai di Milano, ed  è stato colpito da malore mentre raggiungeva la metro.  Un malore fatale. Ordinario di Archeologia nella Facoltà di Scienze dell’Antichità, Lippolis è stato un profondo esperto e studioso del territorio ionico, da Saturo alle necropoli del quartiere Italia-Montegranaro (per fare alcuni esempi). Ha diretto il  Museo Nazionale Archeologico di Taranto dal 1989 al 1995 il Museo Nazionale Etrusco di Marzabotto dal 1995 al 2000. È stato responsabile di numerosi scavi in Italia (Tarquinia, Orvieto, Sepino, Fregellae, Taranto,
tra le tante località studiate) e in Grecia (Gortina). La camera ardente dovrebbe essere allestita a La Sapienza. Ma a riguardo si sa ancora poco. Lippolis aveva 63 anni.
Condividi