Original qstring:  | /dl/rainews/TGR/articoli/pug-via-sparano-cantiere-scavi-14079690-bcb2-45ee-8795-28aca76d8d80.html | rainews/live/ | (none)
TGRPuglia
Arte & Cultura

Via Sparano, scoperte tre sepolture del VI secolo

Al termine degli scavi, il cantiere è ripartito

Condividi
Sono tre le sepolture risalenti al VI secolo d.C. scoperte durante i lavori di riqualificazione di via Sparano a Bari. All'interno sono stati trovati frammenti ossei tra cui quelli di un bambino. In una delle tre sepolture c'erano anche degli orecchini di rame che hanno facilitato le operazioni di datazione dei reperti. Nei terreni sono state trovate anche monete in lega di rame di piccolo conio. I reperti sono oggi custoditi a Palazzo Simi, sede della Soprintendenza e saranno restaurati. I resti ossei, invece - informa una nota del Comune - saranno studiati da alcuni antropologi che in queste settimane hanno già seguito le attività di cantiere e che avranno il compito di studiarne le caratteristiche. Dopo il ritrovamento dei primi reperti, circa un mese fa, i lavori nel tratto di strada all'incrocio con via Putignani, dinanzi al palazzo Mincuzzi, erano stati sospesi e la zona coperta con un tendone di protezione. L'assessore comunale ai Lavori Pubblici Galasso, ha annunciato che, essendo terminate le operazioni di scavo e di studio, "sarà subito rimossa la copertura particolare che ha permesso ai tecnici di lavorare sui ritrovamenti e il cantiere di via Sparano, quindi, tornerà alla normalità e al suo pieno regime". In 20 giorni è previsto il completamento dell'isolato e in altri 20 la realizzazione dell'intersezione su via Principe Amedeo con l'altro isolato.
Condividi