Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/25-aprile.-A-Roma-rogo-in-una-caffetteria-antifascista-0099a899-b504-4a36-a0f4-695152ac80c6.html | rainews/live/ | true
ITALIA

Tra le ipotesi quella dolosa

25 aprile. A Roma rogo in una caffetteria antifascista

Distrutte nella notte serrande, vetrate e la porta di ingresso del locale che si trova a Centocelle, alla periferia della capitale

Condividi

Un incendio è divampato la scorsa notte alla "Pecora Elettrica", caffetteria-libreria di Centocelle, alla periferia di Roma, dichiaratamente antifascista. L'episodio si è verificato la notte scorsa  alla vigilia del 25 aprile ed è questo particolare a far pensare ai Carabinieri che indagano su un atto doloso e intimidatorio.

Tra le ipotesi che si tratti di un incendio doloso o provocato forse anche da una bomba carta. Dalle prime verifiche sembrerebbe che le fiamme siano divampate dall'esterno. Le fiamme hanno completamente distrutto le serrande, la vetrata e la porta d'ingresso del locale, in via dei Ginepri. Sul posto vigili del fuoco, carabinieri del nucleo investigativo di Roma e della stazione Centocelle che indagano sull'accaduto.

Movimento civico per Roma: rogo azione infame
"Nella notte, come tutti i vigliacchi, hanno colpito un presidio di cultura a Centocelle. Vedere lo spazio bambini distrutto dalle fiamme aggiunge rabbia a rabbia. Solidarietà alla comunità della Pecora Elettrica, colpita da un'azione infame nel giorno della liberazione". Lo dichiara Gianluca Peciola, Movimento Civico per Roma.

Condividi