Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/54-migranti-a-bordo-del-veliero-Alex-ONG-Mediterranea-Malta-Salvini-988a1215-f460-49b3-ac09-647a6d9da44d.html | rainews/live/ | true
MONDO

Salvataggio nelle acque territoriali della Libia

Mediterranea, Malta accoglierà migranti a bordo di nave Alex. "Ma Italia ne accoglierà 55 da Malta"

Ma Mediterranea ha smentito "con decisione e amarezza"  che sia in programma una operazione di trasferimento su navi maltesi. Ed è allarme: "La situazione si sta rapidamente deteriorando. La concessione di un porto sicuro di sbarco è urgente". Salvini fa sapere di aver firmato l'ordinanza che vieta all'imbarcazione ingresso, sosta e transito nelle acque italiane. "È da questa notte che ho a che fare con una Ong capricciosa". Di Maio: "Giusto che Alex vada a Malta. Incoscienti in barca a vela"

Condividi

 A pochi giorni dalla vicenda Sea Watch un nuovo caso migranti agita le acque del mediterraneo, un possibile nuovo braccio di ferro tra il governo italiano e le ONG con in più questa volta il ruolo di Malta. Il caso è quello del veliero Alex di Mediterranea Saving Humans che ieri ha tratto in salvo 54 migranti e che si è avvicinata a Lampedusa. A bordo anche l'inviata di Rainews24 Angela Caponnetto.

"Malta accoglierà i migranti su nave Alex"
Dopo ore di tensione e di incertezza viene annunciato un accordo con Malta per i migranti a bordo della nave Alex di Mediterranea. In un comunicato, il governo maltese spiega: "A seguito di contatti tra i governi maltese e italiano, e' stato deciso che Malta trasferira' 55 migranti, che sono stati salvati in mare al largo della Tunisia e che sono a bordo della nave Alex, a bordo di una nave delle forze armate di Malta e saranno accolti a Malta". 

In cambio Italia prenderà 55 migranti da Malta
"D'altra parte, l'Italia prendera' 55 migranti da Malta", continua il comunicato."Questo accordo non pregiudica la situazione in cui questa operazione ha avuto luogo e in cui Malta non ha alcuna responsabilita' legale, ma fa parte di un'iniziativa che promuove uno spirito europeo di cooperazione e buona volonta' tra Malta e l'Italia". 

Mediterranea smentisce: "Nessuna nave in arrivo"
Ma Mediterranea ha smentito "con decisione e amarezza"  che sia in programma una operazione di trasferimento su navi maltesi dei migranti soccorsi e salvati ieri nella zona SAR libica."Purtroppo - ha affermato da bordo della nave 'Alex' Alessandra Sciurba, portavoce della piattaforma umanitaria italiana Mediterranea - non c'e' nessuna nave delle Forze Armate in arrivo da Malta per trasbordare e prendersi in carico le 54 persone che sono a bordo del nostro veliero." 

"Il nostro capo missione - ha proseguito la portavoce di Mediterranea - ha appena parlato con il Centro di coordinamento dei soccorsi di Roma il cui responsabile ha affermato che non c'e' alcuna intenzione di organizzare il trasferimento con mezzi militari maltesi o italiani".

"Situazione a bordo si sta deteriorando"
"Intanto - ha concluso Sciurba - la condizione di donne, bambini e uomini a bordo della Alex, ancora bloccata al largo di Lampedusa, si sta rapidamente deteriorando. La concessione di un porto sicuro di sbarco e' urgente". 
.
Salvini: "Ong capricciosa"
Da Trieste il Ministro dell'interno Salvini fa sapere di aver firmato questa notte l'ordinanza che vieta all'imbarcazione ingresso, sosta e transito nelle acque italiane. "È da questa notte che ho a che fare con una Ong capricciosa", argomenta Salvini. "Malta li aspetta e il mare è calmissimo e se anche questa volta non vogliono andare è chiaro che si tratta di traffico di esseri umani e non di salvataggio di migranti", dice il ministro in un intervento trasmesso in diretta da Rainews24.

Di Maio: "Giusto che Alex vada a Malta. Incoscienti in barca a vela"
Sul caso interviene anche il vicepremier e ministro per lo Sviluppo economico, Luigi Di Maio.  "E' giusto che queste persone vadano a Malta. E' un grande show di speculazione politica: c'è chi se ne avvantaggia dicendo no alle entrate e c'è chi se ne avvantaggia dicendo vogliamo entrare", aggiunge Di Maio a margine del Villaggio Coldiretti a Milano, secondo il quale "i parlamentari del Pd si stanno già mettendo il costume per salire su quest'altra nave"."Incoscienti questi delle Ong che utilizzano una barca a vela per andare in Libia, prendere delle persone e venire in Italia.". 

Ore di tensione
Prima ancora che fosse annunciata l'intesa con Malta c'era stata tensione tra la ONG e il governo italiano  "Alle 4 di stamattina - affermano dalla ong - la nave Alex e' arrivata al limite delle acque territoriali italiane, a 12 miglia da Lampedusa, ma un Decreto dei Ministri dell'Interno ci vieta l'ingresso. Abbiamo risposto che Alex, per le condizioni psicofisiche delle persone a bordo e le caratteristiche della nave, non e' in grado di affrontare la traversata verso Malta. Ma siamo disponibili a trasferire i naufraghi su motovedette maltesi o della Guardia costiera italiana".

La portavoce Alessandra Sciurba a Rainews24: "Impossibile raggiungere Malta"


"Pronti a sbaracare i migranti a Malta. Ma vengano a prenderli"
"Pronti a sbarcare a Malta le 54 persone salvate ieri in acque internazionali". Lo afferma Alessandra Sciurba, la portavoce di Mediterranea Saving Humans, a bordo della nave Alex. "È sufficiente che le Guardie Costiere maltese e italiana organizzino con le loro motovedette il trasferimento dalle acque di Lampedusa al porto de La Valletta", ha aggiunto spiegando che "il veliero Alex non è in grado di navigare per oltre cento miglia".

Salvini: "Se non vanno a Malta è pitareria"
 "Gli amici di Malta hanno dato la disponibilita' ad accogliere Mediterranea con i migranti a bordo. C'e' un porto sicuro, un porto europeo, se questa nave dei centri sociali disobbedisce anche a un'indicazione di un'autorita' europea e' di una gravita' assoluta". Lo ha detto il vicepremier e ministro dell'Interno, Matteo Salvini, intervistato dal Gr1. "L'ong dice di non poter andare avanti? Eh amici miei allora e' evidente che si tratta di un atto di pirateria" ha aggiunto Salvini. 


La cronaca dell'inviata di Rainews24



"Tutti i 54 naufraghi sono stati salvati e si trovano adesso a bordo della Alex Mediterranea. Tra loro 11 donne, tre delle quali sono incinte, e 4 bambini. La motovedetta libica è arrivata tardi, prima ha intimato l'alt, poi si è allontanata dalla scena. Siamo enormemente felici di aver strappato 54 vite umane all'inferno della Libia. Adesso serve subito un porto sicuro". 

I fatti
La nave Alex di Mediterranea Saving Humans ha recuperato 54 naufraghi che si trovavano a bordo di un gommone nel Mediterraneo, in acque territoriali libiche. Alex è giunta sul posto prima della motovedetta della Guardia costiera libica che secondo quanto comunicato dalle autorità italiane coordinava l'evento Sar. La motovedetta libica però, spiega Mediterranea, "è arrivata tardi, prima ha intimato l'alt, poi si è allontanata dalla scena. "Adesso serve subito un porto sicuro" spiegano da Mediterranea. Se la motovedetta della Guardia costiera libica fosse giunta per prima sul posto, i naufraghi sarebbero stati ricondotti in Libia, dove ieri almeno 70 migranti sono morti sotto al bombardamento di un centro di detenzione a Tajoura, fuori Tripoli, da parte delle forze del generale Haftar: oggi l'Onu ha denunciato, secondo informazioni raccolte, che le guardie carcerarie hanno sparato sui migranti che tentavano di fuggire, e il presidente Al Serraj ha ipotizzato di chiudere i centri di detenzione per migranti "per tutelare le loro vite".Secondo la portavoce di Mediterranea Alessandra Sciurba, che si trova a bordo della Alex, "la Libia non è un porto sicuro. Non lo è da tempo, lo ripetiamo da mesi, mentre le istituzioni e i Governi europei si voltano dall'altra parte. Con quell'indifferenza che è complice della tragedia che là si sta compiendo".

Nuovo mini sbarco in nottata
Nuovo mini sbarco in nottata a Lampedusa, dopo quello di ieri sera con 55 persone recuperate dalle motovedette della guardia di finanza e della capitaneria.   Intorno alla mezzanotte è approdato direttamente in portol 'ennesimo barchino con a bordo 14 migranti, tra i quali due donne e 4 bambini.

Condividi