Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/A-Cannes-il-giorno-di-Moretti-In-gara-anche-Gus-Van-Sant.-Portman-regista-e-il-mito-Steve-McQueen-772663a8-0f38-4c1f-a5bb-09dafc0958d6.html | rainews/live/ | (none)
SPETTACOLO

Il programma di sabato 16 maggio

A Cannes è il giorno di Moretti. In gara anche Gus Van Sant. Portman regista e il mito Steve McQueen

Dopo 'Il racconto dei racconti' di Garrone, oggi a Cannes è il giorno di 'Mia madre'. Attesa anche per l'altro film in concorso 'The sea of trees' e per 'A tale of love and
darkness'. Tanti applausi ieri per il fuori concorso 'Irrational man' di Woody Allen. 

Condividi
Nel giorno di Nanni Moretti l'attenzione mediatica di mezzo mondo, Francia in testa, non lascia spazio a molto altro e fatica a farsi notare persino Gus Van Sant. Potenza del divismo d'autore dello "splendido sessantenne" romano. 

MIA MADRE di e con Nanni Moretti e con Margherita Buy, John Turturro, Giulia Lazzarini. IN CONCORSO
Unico cineasta al mondo che vanta la licenza del festival per uscire prima in sala nel proprio paese, Moretti torna a Cannes con uno dei suoi film più intimi e sinceri. Resta da vedere se la platea internazionale sarà sedotta da questa intensa umanità o piuttosto dall'esilarante e doloroso ritratto del mondo del cinema che ruota intorno all'istrionico personaggio di John Turturro.

THE SEA OF TREES di Gus Van Sant con Matthew McConaughey, Watanabe Ken e Naomi Watts. IN CONCORSO
Un uomo, che cerca l'annientamento di sé al confine tra la vita e la morte, sceglie di sperdersi in una foresta impenetrabile alle pendici del Monte Fuji. Nella giungla si imbatte però in un giapponese in fin di vita e spende le sue ultime energie per salvare l'occasionale compagno di via. Alla fine troverà dentro di sé le forze che credeva di avere smarrito e metterà in gioco anche il senso del suo matrimonio. Van Sant ritorna con un racconto esoterico di grande slancio visivo.

A TALE OF LOVE AND DARKNESS di e con Natalie Portman e con Gilad Kahana e Amir Tessler. PROIEZIONE SPECIALE
Un'infanzia in terra palestinese, all'indomani dell'indipendenza dello Stato di Israele, tra la città e la campagna, la condivisione della terra con i palestinesi e le ferree regole del kibbutz. L'infanzia dello scrittore Amos Oz rivive sullo schermo nella poesia delle pagine del suo romanzo più celebre, portato sullo schermo da un'entusiasta Natalie Portman al debutto come regista.

MARYLAND di Alice Winocour con Matthias Schonaerts, Paul Amy, Diane Kruger. UN CERTAIN REGARD
Ha servito nelle forze speciali in Afghanistan e, come tanti, è tornato dal fronte provato dallo stress del sangue e del combattimento. Adesso Vincent fatica a ritrovare una vita normale e accetta quindi un contratto per fare da guardia del corpo alla moglie di un ricco libanese, nella bella tenuta di Maryland. Ma più si affeziona alla sua "padrona" e più sente crescere in sé una pericolosa paranoia. Il pericolo è in agguato e sta, in primo luogo, nella mente sconvolta di Vincent.

STEVE McQUEEN: THE MAN & LE MANS di Gabriel Clarke e John McKenna - CANNES CLASSICS
Sono uscite dal nulla le casse con i materiali di scarto, le sequenze non montate, i fuori scena più emozionanti che punteggiano questo sensazionale documentario sull'impresa più personale e sconsiderata del divo Steve McQueen. Grande appassionato di motori, produttore di se stesso, l'attore all'apice della gloria si impegna in un kolossal automobilistico girato davvero nell'inferno della corsa di Le Mans, guidando in prima persona un bolide lungo le 24 ore di una autentica prova di resistenza. Oggi quel mito ritorna attuale.

A PERFECT DAY di Fernando Leon de Aranoa - QUINZAINE DES REALISATEURS
Sono un pugno di cinque disperati con vocazioni umanitarie i protagonisti del nuovo film del regista de "I lunedì al sole". Come in quello che è stato il suo più grande successo, questi tre uomini (e due donne) scoprono se stessi proprio quando il loro sogno sembra andare in pezzi in una zona di guerra. Sophie impara che il suo sogno di aiutare tutti non ha senso per molti, Mambrù scopre che il sogno di tornare a casa ha in realtà un gusto aspro; Katya realizza che non ama più Mambrù; Damir capisce che è utopistico sognare la pace nel mondo. E in mezzo a loro B, che nella ONG è finito per errore, si domanda ancora cosa ci sta a fare tra gli altri.

LE MILLE E UNA NOTTE - VOLUME 1 di Miguel Gomes - QUINZAINE DES REALISATEURS
In ogni grande festival c'è un "mostro" cinematografico che tutti aspettano e temono in egual misura. Questa volta è la Quinzaine a tenere a battesimo l'"opus magnum" dell'autore del pluripremiato "Tabù". Con la trilogia delle sue personali "Mille e una notte" l'ex critico Miguel Gomes si impegna a disegnare un viaggio intorno al mondo contemporaneo sul filo di una fiaba senza tempo, scatola cinese di sogni, ricordi, meraviglie. In tutto, il viaggio dura quasi sette ore...

NE' CIELO NE' TERRA di Clément Cogitore con Jeremy Renier - SEMAINE DE LA CRITIQUE
E' ancora di scena l'Afghanistan, in una remota valle montana ai confini del Pakistan dove la squadra del capitano Bonassieu è incaricata di assicurare l'ordine dei "pacificatori" occidentali. Ma la gente del luogo avverte che gli occupanti stanno per andarsene e quando, nelle buie notti di pattuglia, uno a uno i soldati francesi scompaiono senza lasciar traccia, Bonassieu comprende che la sua stessa vita è in gioco. 
Condividi