CULTURA

Esordì nel 1960

Addio a Jannis Kounellis, interprete illustre dell'arte povera

L'artista era nato in Grecia nel 1936. Viveva a Roma dal 1956

Condividi
E' morto a Roma Jannis Kounellis, artista greco nato nel 1936. Pittore e scultore, è stato un illustre esponente, noto in tutto il mondo, di quella corrente artistica definita "arte povera". Ha vissuto e lavorato fin da giovane in Italia. 

Kounellis arrivò infatti a Roma dalla Grecia nel 1956 per studiare all'Accademia delle Belle Arti. Esordì nel 1960 allestendo, sempre nella Capitale, la sua prima mostra personale alla galleria "La Tartaruga".

Nel 1972 Kounellis partecipò per la prima volta alla Biennale di Venezia. Celebri le grandi mostre in Sud America, come quelle in Argentina (2000) e Uruguay (2001).

Nel 2002, l'artista propone un'installazione di cavalli alla Whitechapel di Londra e, poco dopo, alla Galleria Nazionale d'Arte Moderna di Roma costruisce un enorme labirinto di lamiera lungo il quale pone, quasi fossero altrettanti approdi, gli elementi tradizionali della sua arte, come le "carboniere", le "cotoniere", i sacchi di iuta e i cumuli di pietre.

Condividi