Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Addio-al-Pd-D-Attorre-Altri-lasceranno-il-partito-cosi-non-regge-c69ff722-1afb-4d09-b255-9d6f2fc6b22d.html | rainews/live/ | (none)
POLITICA

Le dichiarazioni

Addio al Pd, D'Attorre: "Altri lasceranno, un partito così non regge"

Perde pezzi il Pd: lasciano i bersaniani D'Attorre, Galli e Folino. D'Attorre: "Il processo di distacco è destinato a crescere nei prossimi mesi"

(Foto LaPresse)
Condividi
I bersaniani Alfredo D'Attorre, Carlo Galli e Vincenzo Folino escono dal Partito democratico. "Renzi ritiene che non ci sia vita a sinistra del Pd credo che ritenga che non ci sia proprio spazio per la sinistra. Ora comincia un altro percorso", dice Alfredo motivando il suo addio al Pd.

"La vicenda Marino dimostra come è gestito il Pd, senza organi democratici che decidono e con un timore di affrontare sedi pubbliche di discussione, come il consiglio comunale, e con decisioni che vengono assunte dal premier e segretario che devono essere eseguite da tutti nei diversi livelli", motiva ancora D'Attorre.

"Alla lunga un partito così non regge", aggiunge. "Il processo di distacco è destinato a crescere nei prossimi mesi".
Condividi