Tutte le notizie di Rai News - ultime notizie in tempo reale - home page, logo rai news Torna su
ITALIA

Il giallo

Americana uccisa a Firenze, il fidanzato sentito in questura per ore

Al momento non risulta alcun indagato, ma F.F.  e' ascoltato da più ore dagli inquirenti. Fonti investigative dicono che l'uomo ha graffi addosso

Condividi

Al momento non risulta alcun indagato per la morte della 35enne americana uccisa a Firenze in via Santa Monica, in pieno centro storico.  Per ore, in questura, e' stato ascoltato dagli inquirenti il fidanzato, un pittore, F. F.. Sempre da fonti investigative, sembrerebbe che abbia graffi addosso.

La donna-  trovata morta ieri pomeriggio in un appartamento in via Santa Monaca, in Oltrarno- è stata uccisa probabilmente per strangolamento, Sono le conclusioni dopo i primi accertamenti del medico legale. L'autopsia dirà come è morta. Le indagini sono condotte dalla Polizia scientifica e dalla Squadra mobile, la Polizia postale dovrà effettuare dei rilievi sui cellulari e sul computer della vittima che sono stati posti sotto sequestro per verificare alcuni dei suoi ultimi contatti prima di venire uccisa. La procura di Firenze ha da subito aperto, contro ignoti, un fascicolo per omicidio, considerati i segni e le ecchimosi trovati sul collo della donna compatibili con lo strangolamento.

La trentacinquenne americana si chiamava Ashley Olsen, omonima di un'attrice americana. Da alcuni anni viveva a Firenze. Era nata in Florida, a Summer Haven, nel 1980. In Italia lavorava nel mondo dell'arte, come il padre. Il fidanzato, fiorentino, pittore, dopo tre giorni senza sue notizie si è recato a cercarla. L'uomo, allarmato, ha chiesto alla proprietaria dell'appartamento della compagna di portargli le chiavi e di andare con lui a vedere cosa fosse accaduto. L'hanno trovata morta nella camera da letto. Ha dichiarato agli inquirenti che con Ashley aveva litigato e che per questo non si erano sentiti negli ultimi giorni. 

Condividi