Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Angelus-Papa-Francesco-Iraq-Mosul-efferata-crudelta-cristiani-islamici-5169dc88-2e03-4e74-9846-964d875da9e8.html | rainews/live/ | true
MONDO

Angelus

Papa Francesco: "A Mosul efferata crudeltà su cristiani e islamici"

Al termine dellla preghiera domenicale il Pontefice ha rivolto un appello per la pace in Iraq

Condividi
"In queste ore drammatiche, sono vicino all'intera popolazione dell'Iraq, in particolare a quella della città di Mosul. I nostri animi sono scossi dagli efferati atti di violenza che da troppo tempo si stanno commettendo contro i cittadini innocenti, sia musulmani sia cristiani. Sono rimasto addolorato nel sentire uccisione a sangue freddo dei figli di quella terra, tra cui tanti bambini. Questa crudeltà ci fa piangere lasciandoci senza parole. Alla parola di solidarietà si accompagna l'assicurazione del mio ricordo nella preghiera, affinché l'Iraq, pur duramente colpito, sia forte e saldo nella speranza di poter andare verso un futuro di sicurezza, di riconciliazione e di pace. Per questo chiedo a tutti voi di unirvi alla mia preghiera". E' l'appello di Papa Francesco al termine dell'Angelus in piazza San Pietro.

Giornata missionaria mondiale
 "Oggi è tempo di missione ed è tempo di coraggio. Coraggio di rafforzare i passi vacillanti, di riprendere il gusto dello spendersi per il Vangelo, di riacquistare fiducia nella forza che la missione porta con sé. È tempo di coraggio, anche se avere coraggio non significa avere garanzia di successo". Lo dice Papa Francesco nell'Angelus della domenica in piazza San Pietro. "Ci è richiesto il coraggio per lottare, non necessariamente per vincere; per annunciare, non necessariamente per convertire. Ci è richiesto il coraggio per essere alternativi al mondo, senza però mai diventare polemici o aggressivi. Ci è richiesto il coraggio per aprirci a tutti, senza mai sminuire l'assolutezza e l'unicità di Cristo, unico salvatore di tutti. Ci è richiesto coraggio per resistere all'incredulità, senza diventare arroganti".
Condividi