ECONOMIA

Mercati

Apertura in rialzo a Wall Street. Parziale recupero in Europa

Condividi
di Marzio Quaglino Continuano a pesare le tensioni tra Nord Corea e Stati Uniti, ma l’inflazione Usa pesa di più. Il dato sotto le attese del costo della vita sembra allontanare il nuovo rialzo dei tassi e così Wall Street rivede dopo tre sedute il segno più. Dow Jones e Nasdaq in avvio salgono appena di qualche decimale di punto, ma basta alle piazze europee per risalire dai minimi di giornata.

Londra e Parigi cedono attorno al punto percentuale, mentre Francoforte (-0,15%) si è affacciata per qualche minuto anche sopra la parità. Milano è invece la peggiore con il Ftse Mib a -1,44%.

Anche l’oro, bene rifugio per eccellenza in tempi di incertezza, ferma la sua salita a 1.287 dollari l’oncia.

Sul mercato dei titoli di stato si allarga lo spread con i Bund tedeschi a 163 punti base, mentre resta pressoché invariato il rendimento del Btp decennale al 2,03%.

Infine sul monetario torna a rafforzarsi l’euro. Il cambio con il dollaro torna a ridosso di 1,18, mentre sulla Sterlina la moneta unica si arrampica oltre la soglia di 0,91, massimo da ottobre 2016.
 
Ore 15:50
Condividi