Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Appello-Salvini-a-M5s-e-FI-smettete-con-insulti-Berlusconi-urgente-governo-forte-579eedb2-00c4-4a6f-be0e-b022ef1e3540.html | rainews/live/ | (none)
POLITICA

Governo

Appello Salvini a M5s e FI, smettete con insulti. Berlusconi: urgente governo forte

Condividi
"Accelerare", il centrodestra è concorde che la crisi siriana porta all'accelerazione sulla formazione di un nuovo esecutivo, ma sul come si divide.

Salvini,stop ripicche,ognuno faccia passo lato
"Faccio un appello: smettetela congli insulti a vicenda, con le ripicche, i veti, i bisticci, lepolemiche. Così non se ne esce. Se ciascuno fa un passo a lato,si costruisce, si lavora". Lo dice Matteo Salvini, leader della Lega, parlando della formazione del governo in una diretta Faceboook.

Salvini, pazienza al limite, governo in fretta o voto 
La crisi siriana "porta un'accelerazione sulla formazione del nuovo governo" - afferma Salvini - "C'è una vita reale che dice 'fate in fretta'. Basta, io sono ai limiti della pazienza, o si va avanti e si lavora o tanto vale tornare dagli italiani con un voto chiaro a dire 'facciam da soli'. Basta dire: 'se ci sono io, non c'è lui'".

"Qualcuno, come Pd e Forza Italia, sogna i governoni con tutti, alla Monti, Pd, Forza Italia. Gli italiani hanno chiesto qualcosa di diverso. Voi molisani e friulani potete scegliere la Lega e darmi così una mano a far capire che aria tira", afferma Salvini. "Mi rifiuto di pensare - ribadisce - a un governo che coinvolga il Pd, che in questi anni ha fatto il contrario di quello che voglio fare io ed è stato bocciato dagli italiani. Continuo a mantenere un atteggiamento zen, sereno, costruttivo, pacifico e di buon senso. Non capisco le polemiche e gli insulti. Non capisco di Battista e non capisco Berlusconi: si mettono sullo stesso piano". "Fino a che qualcuno, come il mio alleato Berlusconi o Di Battista, usa l'insulto, fino a che continuano i capricci i veti e i protagonisti non se ne esce. Il centrodestra ha il dovere di governare e ascoltare e coinvolgere i secondi arrivati che sono i Cinque stelle". Lo dice Matteo Salvini, leader della Lega, in una diretta su Facebook. "Non ritengo che ci siano eletti o elettori pericolosi: quando qualcuno parla di un voto sbagliato è irriconoscente verso la democrazia, chi prende i voti è legittimato", aggiunge.

'Serve un governo forte e autorevole, quello del centrodestra,perché abbiamo un governo che non conta niente'. Ha detto il leader di Forza Italia Silvio Berlusconi. Dopo l'attacco serve un governo di tutti? "Spero di no. Credo che si debba ripartire dal centrodestra che è la coalizione che ha vinto le elezioni". Berlusconi ha bocciato l'idea che l'escalation militare in Siria spinga verso un governo che veda la partecipazione di tutte le forze politiche.

Berlusconi: "M5s un pericolo, io so fermare escalation"
"Questo movimento ha raggiunto il 33% in Italia e nel Molise, ha superato il 50%. Sono un nuovo pericolo per il nostro paese. Questo vecchietto, vedendo un grave pericolo per il suo paese e ricordando le parole della madre, ha trovato il coraggio di scendere di nuovo in campo per combattere questo pericolo".  Berlusconi durante il suo intervento all'Auditorium di Isernia, in riferimento al Movimento 5 Stelle che non ha mai citato per intero. "Daremo - ha aggiunto il leader di Forza Italia - un lavoro a quei giovani in difficoltà, senza passare per la tragedia di un Governo di questo movimento, sono l'unico protagonista di questo centrodestra in grado di fermare questa escalation". 

"Stiamo assistendo all'assalto di un Movimento pauperista, giustizialista, di persone che non hanno nulla, che non hanno radici, che non si sono mai trovate sul campo di lavoro, trovano sostegno dei troppi italiani che sono scontenti, in difficoltà per la mancanza di lavoro. Questo è colpa dei governi di centrosinistra che non hanno saputo garantire l'occupazione, dare all'Italia benessere e sviluppo",ha detto ancora Berlusconi dal palco di Isernia dove ha presentato il candidato per il centrodestra Donato Toma alle regionali del prossimo 22 aprile.
Condividi