MONDO

Arabia Saudita: retata anticorruzione, arrestato anche il principe Alwaleed

Undici principi sauditi, quattro ministri, agenti e diverse dozzine di ex ministri sono finiti in manette per ordine della commissione anti-corruzione costituita dal re Salman e guidata dal principe ereditario Mohamed bin Salman

Condividi
Il principe miliardario saudita Alwaleed bin Talal é stato arrestato nell'ambito dell'operazione anti-corruzione voluta dal re Mohammed Salman.

La tv Al-Arabiya ha annunciato la rimozione da capo della Guardia Nazionale di uno dei reali di più alto rango del paese, il principe Miteb bin Abdullah, tempo fa considerato uno dei contendenti al trono. Rimpiazzato anche il ministro dell'Economia e della Pianificazione Adel Fakeih con il suo vice, Mohammad al-Tuwaijri.

Infine il monarca ha creato un nuovo comitato anti-corruzione. E sempre in chiave anti-corruzione 11 principi e decine di ex ministri sono stati arrestati. L'ordinanza regale spiega che il comitato è stato creato ''a causa delle tendenza di alcune persone all'abuso, mettendo il loro interesse personale al di sopra di quello pubblico, e distraendo fondi pubblici''.
Condividi