Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Argentina-ex-presidente-Kirchner-rinviata-a-giudizio-97aff2f8-0141-4e9a-9720-776b4782aac0.html | rainews/live/ | true
MONDO

Rinviato a giudizio l'ex ministro dell'Economia Kicillof

Argentina, ex presidente Kirchner incriminata per frode


La giustizia accusa Kirchner di aver causato perdite di centinaia di milioni di dollari all'autorità con un'operazione speculativa sui cambi a fine 2015, poco prima dell'elezione del nuovo presidente di centro-destra Mauricio Macri

Condividi
E' stata rinviata a giudizio Cristina Kirchner, presidente dell'Argentina dal 2007 al 2015, per aver causato pregiudizio allo Stato con un'operazione speculativa sui tassi di cambio condotta dalla banca centrale negli ultimi mesi della sua presidenza.

Il giudice federale Claudio Bonadio ha ritenuto "evidente che la presidente dell'epoca ha dato istruzioni, senza dubbio elaborate in modo congiunto, al suo ministro dell'Economia perchè l'operazione fosse portata a termine", ha scritto il giudice nel rinvio a giudizio pubblicato sul sito della Corte suprema.

Il magistrato ha anche ordinato il congelamento del beni della Kirchner per un valore di 15 milioni di pesos (un milione di dollari). Rinviato a giudizio anche il ministro dell'Economia dal 2013 al 2015, Axel Kicillof, l'ex presidente della Banca centrale Alejandro Vanoli e 12 altri membri del direttorio dell'istituto.

La giustizia accusa Kirchner di aver causato perdite di centinaia di milioni di dollari all'autorità con un'operazione speculativa sui cambi a fine 2015, poco prima dell'elezione del nuovo presidente di centro-destra Mauricio Macri. L'ex-presidente era comparsa davanti al magistrato il 13 aprile, rifiutandosi di rispondere alle domande e presentando un documento in cui ricusava il giudice. Davanti al tribunale Kirchner aveva arringato decine di migliaia di sostenitori, sostenendo che l'azione della banca centrale era conforme alla sua missione di "preservare la stabilità monetaria, finanziaria, l'occupazione, lo sviluppo economico e l'equità sociale".

Kirchner, 63 anni, nono beneficia di alcuna immunità dopo aver lasciato il potere a dicembre in seguito di due mandati presidenziali. L'ex presidente è anche implicata in una vicenda di distrazione di fondi verso la Svizzere che ha come principali accusati alcuni dei suoi fedelissimi. Con il figlio, il deputato  Maximo Kirchner, è accusata di irregolarità nella gestione delle proprietà immobiliari di famiglia.
Condividi