Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Argentina-trovato-morto-il-procuratore-che-accusava-la-presidente-Kirchner-256a7bf7-2846-4ac4-a0e8-4eb8d0acaa1a.html | rainews/live/ | true
MONDO

Buenos Aires

Argentina, trovato morto il procuratore che accusava la presidente Kirchner

Oggi doveva presentare rapporto in Parlamento su attentato '94

Condividi
E' stato ritrovato morto nel suo appartamento di Buenos Aires il procuratore argentino Alberto Nisman, alla vigilia della sua audizione al parlamento su un'inchiesta che coinvolge la presidente Cristina Kirchner. Il magistrato era responsabile dal 2004 di un'inchiesta sull'attentato contro il Centro ebraico di Buenos Aires nel 1994,
costato la vita ad 85 persone.

La settimana scorsa Nisman aveva chiesto di indagare sulla presidente Kirchner, sospettata di aver cercato di intralciare le indagini per coprire l'Iran: alcuni alti funzionari iraniani, infatti, sono ricercati dalla giustizia argentina. Oggi Nisman avrebbe dovuto essere ascoltato dal Congresso in un'audizione a porte chiuse.

Coinvolto in questa sorta di accordo con l'Iran, con sullo sfondo forniture di petrolio iraniano, vi sarebbe anche il ministro degli Esteri Hector Timerman. Le cause esatte della morte del magistrato, ritrovato in un lago di sangue nel suo bagno, non sono state chiarite. Anche il presidente argentino in carica al momento di quell'attentato,
Carlos Menem, è sospettato di aver intralciato le indagini.
Condividi