SPETTACOLO

Un finale alla grande

Ascolti Tv: Rai2 vince la prima serata con la fiction 'La Porta Rossa', 3,5 milioni

Andreatta: premiato intreccio originale di investigazione, thriller, mistero e sentimenti. Si lavora a nuova serie

I protagonisti Guanciale e Pession
Condividi
Ancora un grandissimo risultato per la fiction "La porta rossa", trasmessa su Rai2 ieri, che si aggiudica nuovamente la prima serata con 3 milioni 471 mila spettatori e il 14.09 share, ottenendo così il suo miglior risultato in termini di spettatori con l'episodio conclusivo.

La serata televisiva prevedeva su Rai1 il film "Maschi contro femmine" che ha realizzato 2 milioni 854 mila spettatori e uno share dell'11.60; su Rai3 la puntata di "Chi l'ha visto?" ha raggiunto 2 milioni 5 mila spettatori e uno share dell'8.92 e su Canale 5 la soap "Il Segreto" ha ottenuto 3 milioni 208 mila spettatori e il 12.95% di share.

Ambientata a Trieste, la serie, coproduzione Rai Fiction-Velafilm, ha avuto la regia di Carmine Elia. Il finale aperto e il suo successo aprono la strada a una seconda stagione. In contemporanea con la programmazione televisiva, ieri sera l'ultimo episodio è stato proiettato in un cinema di Trieste, alla presenza del regista e del cast.

In sei episodi, la serie ideata da Carlo Lucarelli e Giampiero Rigosi e interpretata da Gabriella Pession e Lino Guanciale, ha raccontato il percorso investigativo difficile e 'straordinario' del commissario Leonardo Cagliostro (Guanciale), per scoprire il proprio assassino. Colpito mortalmente alle spalle durante un'operazione anticrimine, infatti, Cagliostro è presente a se stesso, ma capisce subito di ritrovarsi a 'esistere' in una nuova condizione. Non può oltrepassare quella strana porta rossa comparsa subito dopo il suo decesso. È chiaro, lo condurrebbe nell'aldilà e lui invece ha ancora un importante compito da portare a termine prima di lasciare definitivamente questo mondo e la moglie Anna Mayer (Pession).

Una storia appassionante e mozzafiato che miscela il reale con il trascendentale, un giallo dalle sfumature oscure che induce a riflettere a tutto campo, partendo proprio dai rimpianti, sul senso della vita e la prospettiva della morte.

Andreatta: premiato intreccio originale di investigazione, thriller, mistero e sentimenti
"E' stata la sorpresa della stagione, terminata con un successo di ascolti e una grande partecipazione sui social media: 'La Porta Rossa' ha dimostrato che c'è spazio per una linea di fiction originale destinata al pubblico di Rai2 appassionato della migliore serialità internazionale". Così il direttore di Rai Fiction, Eleonora Andreatta, sull'innovativa serie premiata da pubblico e critica che si è conclusa ieri.

"Con il suo 14% di share e circa 3,5 milioni di spettatori, 'La Porta Rossa' è stato un successo straordinario per Rai2, primo programma rispetto a tutte le altre Reti, con ascolti che hanno più che raddoppiato i normali risultati delle serie americane della Rete. Ambientata in una Trieste mai così cinematografica, la serie ha conquistato gli spettatori in tutta Italia - continua Andreatta- con risultati record tra le ragazze e le giovani donne (19%), tra il pubblico delle pay-tv, tra le fasce ad alta scolarizzazione (17%). Si sta verificando, inoltre, un forte fenomeno di visione differita su Rai Play, che porterà a un significativo incremento del pubblico complessivo. Anche sui social media, 'La Porta Rossa' è stata una star, come trend topic in tutte e sei le puntate, e oltre tre milioni di page impressions. Una serie che ha sorpreso per l'intreccio originale di investigazione, thriller, mistero e sentimenti. La qualità delle scrittura di Carlo Lucarelli e Giampiero Rigosi si è rispecchiata nella innovativa regia di Carmine Elia e nelle interpretazioni, difficili ma riuscitissime, di Lino Guanciale, di Gabriella Pession, della giovanissima Valentina Romani che ha reso credibile i dialoghi con un fantasma, e di un cast di grandi attori".

"'La Porta Rossa' sarà una delle serie europee di punta del prossimo mercato dell'audiovisivo di Cannes, distribuita dal gruppo Studiocanal, tra i più importanti distributori di cinema e fiction a livello internazionale. Rai Fiction, insieme alla produzione Vela Film, sta già lavorando con Carlo Lucarelli e gli altri autori per ideare un nuovo racconto per il commissario Cagliostro e sviluppare una nuova stagione, moderna e sorprendente come la prima".
Condividi