Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Australian-Open-show-di-Fognini-Sinner-Seppi-e-Giorgi-avanti-tutta-b59f09b5-6abe-4207-aad4-4fe2073c55d8.html | rainews/live/ | true
SPORT

Melbourne

Australian Open: show di Fognini. Avanti anche Sinner, Seppi e Giorgi

Fuori nel maschile Cecchinato, Sonego, Travagalia e Giustino, nel femminile Cocciaretto e Paolini

Australian Open 2020 (Ansa)
Condividi
Quattro a sei. Questo il verdetto della spedizione azzurra nel martedì dell'Australian Open 2020 con protagonista il primo turno. Passano alla fase successiva Camila Giorgi, unica tra le donne, mentre tra gli uomini ce la fanno Jannik Sinner, Fabio Fognini e Andreas Seppi. La nota più bella arriva proprio dal campione Next Gen che con il punteggio di 7-6, 6-2, 6-4, in 2 ore e 19 minuti di gioco, ha eliminato l'australiano Max Purcell ottenendo il primo successo in un torneo del Grande Slam. Alla sua età solo Nadal e Djokovic hanno fatto meglio, mentre l'altoatesino ha eguagliato Federer. Al secondo turno, Sinner (numero 82 del ranking Atp) dovrà vedersela con l'ungherese Marton Fucsovic (numero 67) che all'esordio aveva eliminato a sorpresa il canadese Denis Shapovalov.

Gara sofferta quella di Fognini: testa di serie numero 12, il tennista ligure supera in rimonta lo statunitense Reilly Opelka, anche grazie all'interruzione per la pioggia di ieri, recuperando i due set di svantaggio e vincendo per 3-6, 6-7, 6-4, 6-3, 7-6. E' l'ottava volta in carriera che Fognini riesce in una impresa del genere. Non sono passate inosservate le parole di sfogo nei confronti dell'arbitro, colpevole di averlo punito con un penalty point a seguito del lancio della racchetta di Fognini: "Capisci perché non ti voglio più vedere? Perché fai pena! Non mi metti tranquillità, non mi dai sicurezza, non mi piaci e non sei all'altezza" ha urlato all'arbitro nel corso del 5° set. Ora Fognini affronterà Thompson.

Decisamente più tranquillo Andreas Seppi, testa di serie numero 85, che supera il primo turno battendo il serbo Miomir Kecmanovic 6-4, 6-4, 7-6 e che ora dovrà vedersela con Stan Wawrinka. Niente da fare invece per Marco Cecchinato, battuto dal numero 7 al Mondo Alexander Zverev (6-4, 7-6, 6-3) in un'ora e 26. Lorenzo Sonego cede il pass per la fase successiva dell'Open australiano al padrone di casa Nick Kyrgios in due ore e 13 minuti di gioco dopo aver comunque fornito una buona prestazione: 6-3, 7-6, 7-6 i punteggi dei set. Salutano al primo turno anche Stefano Travaglia, uscito sconfitto dalla sfida contro il cileno Cristian Garin per 6-4, 6-3, 6-4 e Lorenzo Giustino che nulla può contro Milos Raonic: 6-2, 6-1,6-3 il risultato in favore del canadese. A proposito di big, passano il turno Monfils, Thiem, Medvedev, Goffin, Bautista Agut e il numero 1 del Mondo Nadal. Rafa è alla ricerca del secondo titolo in Australia dopo quello del 2009 e, in caso di successo finale, eguaglierebbe i 20 Slam di Roger Federer diventando così il primo tennista nell'era Open a vincere tutti i quattro Slam almeno due volte.

Per quanto riguarda il tabellone femminile, l'unica gioia azzurra la regala Camila Giorgi che inizia la sua avventura australiana superando la tedesca Antonia Lottner con un doppio 6-3; per lei ora c'è l'ostacolo Kuznetsova. Già finite, invece, quelle di Elisabetta Cocciaretto, che si arrende all'altra tedesca, Angelique Kerber, per 6-2, 6,2, e di Jasmine Paolini, battuta dalla russa Anna Blinkova 7-5, 6-4. Momento nero per Maria Sharapova: la vincitrice dell'Australian Open 2008, presente in questa edizione grazie a una wild card, ha rimediato la terza sconfitta consecutiva in uno Slam. La siberiana è stata battuta dalla croata Donna Vekic 6-3, 6-4 e questo ko le costa l'uscita dalla lista delle prime 300 tenniste al mondo. Avanzano invece Pliskova, Keys, Bencic, Halep, Svitolina e Muguruza.
Condividi