Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Azzurri-test-a-Nizza-con-l-Uruguay-Ventura-In-corso-ricambio-generazionale-677f5bbd-65ab-4478-8e3b-93ef3bae6f97.html | rainews/live/ | true
SPORT

Amichevole sulla strada del Mondiale 2018

Azzurri, test a Nizza con l'Uruguay. Ventura: "In corso ricambio generazionale"

Suning strizza l'occhio al ct, ma lui: "Ho voluto questo progetto e lo porto a termine". De Rossi: "Vincere per salire nel ranking". Diretta su Rai1 alle 20.45

Condividi
Test, uno dei pochi a dispoizione per le nazionali, sulla strada del Mondiale per gli azzurri. A Nizza c'è l'Uruguay per quella che si può definire un'amichevole di lusso contro una formazione di rango.

Nella tradizionale conferenza della vigilia Gian Piero Ventura ribadisce come anche questa sia una tappa del progetto di ringiovanimento della Nazionale. Che lo stesso ct vuole continuare. Ha l'occasione di ribadirlo rispondendo alla domanda sul possibile interessamento di Suning: "Ne ho letto, se fosse concreto mi lusingherebbe. Ma sono il ct dell'Italia e abbiamo un progetto di ricambio generazionale da me voluto. La logica conseguenza e portarlo avanti". E, sul tema, annuncia: "Giocherà Donnarumma".

Nel cammino verso Russia 2018 sarà fondamentale la partita del 2 settembre in Spagna. Ventura aveva chiesto l'anticipo dell'inizio del campionato, per avere una rosa già 'rodata': "La mia preoccupazione è la condizione fisica visto che ci arriveremo dopo appena due gare di campionato, c'è il rischio che i giocatori non siano al top, ma per il resto credo che tutti i calciatori abbiamo la voglia di andare a misurarsi contro una squadra forte".         
                                       
Inevitabile la domanda su Balotelli, che è stato protagonista del terzo posto del Nizza in Ligue1 (almeno nella prima parte del torneo): "Il suo ritorno in azzurro non è un problema di natura tecnica, ma di altra natura che lui ha sempre avuto con altri allenatori. Lui sa cosa deve fare per tornare fra i convocati".

Accanto al ct c'è il capitano di giornata (visto che Buffon si accomoderà in panchina) Daniele De Rossi, che è vicino a nuovi importanti traguardi in maglia azzurra: "Parliamo spesso di presenze e di numeri in Nazionale, però l'ultima volta raggiungevo Zoff e non ho finito la gara, quindi eviterei... -scherza il centrocampista della Roma-. Parlando seriamente, invece, diciamo che ora mi appresto a raggiungere Pirlo, un grande del nostro calcio. Essere affiancato a certi nomi, mi rende enormememente felice". Amichevole sì, ma da vincere "per salire più in alto possibile nel ranking, classifica che può essere determinante al momento di compilare i gironi mondiali".

In precedenza, in sala stampa è stato il turno di Oscar Tabarez, allenatore dell'Uruguay con le stampelle: "L'Italia è avversario difficile da affrontare. Ha una sua caratteristica tecnica e tattica che non si può sottovalutare. Ventura lo conosco, ha fatto bene non in grandi squadre. Quanto a noi, sono assenti giocatori come Godin, Cavani, Suarez, Rodriguez". E continua: "L'Italia ha giocatori forti in attacco che sanno affrontare l'avversario uno contro uno. Dovremo stare attenti".

Le probabili formazioni. ITALIA (4-2-4): Donnarumma; D'Ambrosio, Barzagli, Chiellini, Darmian; De Rossi, Marchisio; Candreva, Belotti, Immobile, Insigne. Ct: Ventura. URUGUAY (4-4-2): Muslera; M.Pereira, Gimenez, Coates, Caceres; Sanchez, Arevalo, Vecino, Laxalt; Urreta, Stuani. Ct: Tabarez. Arbitro: Turpin (Francia). Partita in diretta su Rai1 alle 20.45.
 
Condividi