Tutte le notizie di Rai News - ultime notizie in tempo reale - home page, logo rai news Torna su
POLITICA

Manifestazione

Banche, M5S ad Arezzo con i risparmiatori. Di Maio: "Bankitalia torni pubblica"

Nel giorno della manifestazione "assieme ai risparmiatori che hanno perso i loro risparmi a seguito del decreto salva-banche", Di Battista afferma: Banca Etruria è "la banca riconducibile alla famiglia Boschi". Pd: un altro flop 

(lapresse)
Condividi
Sono scesi in piazza ad Arezzo gli obbligazionisti di Banca Etruria. Tra loro ci sono anche gli esponenti del Movimento 5 Stelle, Alessandro Di Battista e Luigi di Maio, mentre su Twitter il leader Beppe Grillo scrive: "Il M5S ad Arezzo con i risparmiatori truffati". 

A margine della manifestazione Luigi di Maio ha dichiarato: "Se vogliamo davvero riappropriarci dello Stato dobbiamo ricominciare a parlare con la parola pubblico: dai servizi essenziali ai servizi di controllo" sottolineando come questo valga anche per Banca d'Italia "che è stata data alle grandi banche" e che per questo "quando doveva controllare era in conflitto di interessi". Per il vicepresidente della Camera "in questo Paese hanno privatizzato tutti i servizi e dobbiamo invece tornare al pubblico". Di Maio ha poi aggiunto: questo governo "in 25 minuti", ha fatto un decreto "di domenica ed ha azzerato i risparmi di decine di italiani. Noi gli chiediamo in 20 minuti di fare un decreto per ridare tutti i soldi a queste persone". 

Banca Etruria è "la banca riconducibile alla famiglia Boschi", ha affermato il deputato Di Battista. "In Banca Etruria - sottolinea Di Battista sul blog di Beppe Grillo - è consigliere di amministrazione PapàBoschi, quella gran brava persona di PapàBoschi. PapàBoschi diventa vicepresidente dopo che sua figlia, Maria 'Etruria', diventa ministro del governo Renzi. PapàBoschi viene multato da Bankitalia per gravi inadempienze".

"Queste -  ha aggiunto il parlamentare dell'M5S - sono solo alcune delle informazioni che riguardano Banca Etruria. Ora spetta a noi dimostrare di essere cittadini e non sudditi. Questa gente deve pagare per il dolore che ha causato a migliaia di italiani".

"Dopo Quarto un altro #flopa5stelle: ad Arezzo più deputati che cittadini alla manifestazione voluta da Casaleggio & Associati". Così Ernesto Carbone, parlamentare e componente della segreteria del PD, commenta su Twitter la manifestazione del M5S ad Arezzo.
Condividi