Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Banche-stress-test-promosse-quelle-italiane-2429deee-80f4-42b1-816b-02184cfcf16c.html | rainews/live/ | true
ECONOMIA

Banche, stress test: promosse quelle italiane

Condividi
Le banche italiane superano gli stress test: secondo i risultati forniti dall'Eba, tutti e quattro gli istituti interessati - Intesa Sp, Unicredit, Ubi e Banco Bpm - hanno registrato un coefficiente patrimoniale superiore al minimo necessario per essere 'promosse'.

Il quadro europeo
In generale, il Transitional Cet1 delle principali 48 banche europee, un lotto di istituti che totalizza il 70% delle attività dell'intero comparto bancario dell'Eurozona, nello scenario avverso al 2020 è pari al 10,3%; mentre nello scenario base, sempre al 2020, questo paramento è pari al 15,4%.

Gli stress test sono stati effettuati dall'Eba (European banking authority) sulla base dei dati di bilancio delle banche oggetto dell'esame al 31 dicembre 2017. Il Fully loaded Cet1 medio di queste 48 banche, nello scenario avverso, si legge ancora nel rapporto Eba, è del 10,1% nel 2020; mentre in quello base, sempre al 2020, è del 15,3%. Per i 48 istituti lo scenario avverso avrebbe un impatto nel 2020 di 410 punti base sul Transitional Cet1 e di 395 punti base sul Fully loaded Cet1.

Bce: elevata tenuta sistema non distolga da sfide restanti
"L'elevata capacità di tenuta complessiva raggiunta dal sistema bancario dell'area dell'euro non dovrebbe tuttavia distogliere dalle sfide restanti e dalla necessità di impegno ulteriore nell'affrontare il tema dei modelli imprenditoriali e i problemi ereditati dal passato". E' quanto afferma la Bce commentando i risultati positivi degli stress test su 33 banche vigilate. "La Bce seguirà con particolare attenzione gli sviluppi in questi ambiti"

Bankitalia: solidità sistema europeo, italiane in linea
"Nel complesso le banche europee hanno mostrato una buona capacità di tenuta a fronte delle condizioni di stress ipotizzate nello scenario avverso. I risultati confermano il generale rafforzamento della solidita' del sistema bancario europeo".

Lo afferma la Banca d'Italia in merito agli stress test. "Per le quattro banche italiane incluse nel campione la riduzione media ponderata del CET1 ratio nello scenario avverso è pari a 3,9 punti percentuali su base fully loaded, un risultato in linea con quello medio del complesso delle banche dell'SSM incluse nel campione e con la media totale EBA", spiega Palazzo Koch.

Tria: soddisfazione per esito stress test
Il ministro dell'Economia e delle Finanze, Giovanni Tria, prende atto con "soddisfazione dell'esito degli stress test condotti dall'Autorità bancaria europea sullo stato di salute del sistema bancario italiano". E' quanto afferma in una nota.

Abi: d'accordo con giudizio Bce e Bankitalia 
"Gli approfondimenti della Banca Centrale Europea e della Banca d'Italia sui risultati degli stress test appaiono all'Abi esaurienti e condivisibili". E' quanto fanno sapere
dall'Associazione Bancaria Italiana nel commentare i risultati degli stress test effettuati dall'Eba su 48 istituti di credito europei, tra cui i 4 italiani Intesa Sanpaolo, Unicredit, Banco Bmp e Ubi Banca.

"Rafforzata capacità di resistenza a shock gravi"
"Il risultato dello stress test mostrache gli sforzi delle banche per costruire la propria base di capitale negli ultimi anni hanno contribuito a rafforzare la loro capacità di resistenza agli shock gravi e agli impatti del sul capitale materiale dell'esercizio 2018".

E' quanto sottolinea Mario Quagliariello, direttore del dipartimento Economic Analysis and Statistics dell'Eba commentando i risultati degli stress test dell'Eba. "I risultati saranno utilizzati dai supervisori come parte della loro più ampia valutazione delle vulnerabilità delle banche e come input per le loro decisioni di vigilanza".
Condividi