Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Benvenuti-nel-museo-planetario-dei-sogni-4386c2ed-8fdb-4bb0-8143-69e35c019d34.html | rainews/live/ | (none)
TECH

Il progetto verrà inaugurato alla Maker Faire a Roma

One million dreams, l'atlante dei sogni sui social

Come sognano le persone? Cosa ricordano una volta sveglie? I sogni son desideri? Una installazione mostra cosa le persone raccontano e condividono sui social network dei loro sogni

Condividi
di Celia Guimaraes One Million Dreams è un progetto in corso, un flusso di idee in divenire. Raccoglie i sogni condivisi da milioni di persone, ogni giorno, su Twitter, Facebook, Google+ e Instagram, in 29 lingue diverse. Abbiamo visto il progetto anteprima: sarà inaugurato nell'ambito della Maker Faire all'Auditorium di Roma il 3 ottobre.

Sogni mentre si dorme, o sogni intesi come desideri, postati sui social network e analizzati utilizzando tecnologie di elaborazione del linguaggio per comprendere i temi e le emozioni, la loro evoluzione nel tempo e nelle diverse aree del pianeta, anche in relazione alle notizie e agli eventi locali e internazionali.

I post visualizzati sono anonimi per proteggere la privacy delle persone. Gli autori, Salvatore Iaconesi e Oriana Persico di Human Ecosystems, vogliono mettere One Million Dreams a disposizione di ricercatori, artisti, designer e hacker, che possono utilizzarli per ricerche scientifiche, opere d'arte generativa e per inventare nuovi servizi.
Condividi