Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Berlusconi-delega-Carfagna-e-Toti-coordinatori-di-Forza-Italia-ec559cb5-6545-46b0-b371-bc279f202d95.html | rainews/live/ | true
POLITICA

Creato un board a 5 con Tajani, Bernini e Gelmini

Berlusconi: Carfagna e Toti coordinatori di Forza Italia

Dall'ex premier via libera al Congresso nazionale entro l'anno e alla valutazione di eventuali primarie

Condividi
La riorganizzazione di Forza Italia sarà affidata ai due reggenti Toti e Carfagna, a Tajani e ai due capigruppo del partito, Bernini e Gelmini. E' quanto ha spiegato Silvio Berlusconi ai gruppi parlamentari riuniti questa sera in Senato. La riorganizzazione passerà dunque attraverso la creazione di un board di 5 persone che dovrà scrivere le regole del congresso d'autunno. 

Berlusconi: delego organizzazione partito a Carfagna e Toti 
"Delego alla onorevole Mara Carfagna e a Giovanni Toti la responsabilità di coordinare l'organizzazione del partito. Ho incontrato Toti. Vogliamo offrire reale contributo del paese". Lo avrebbe detto il presidente di Forza Italia ai gruppi parlamentari, secondo quanto riferiscono alcuni presenti.

Ritornare all'efficacia delle origini, ok discussione primarie 
"Forza Italia ha uno Statuto dettagliato e complesso di cui in questi ultimi anni ho tenuto conto da buon padre di famiglia ascoltando tutti, domandando a tutti, mettendo in campo una totale condivisione, molto affetto e qualche volta molta pazienza". Inizia così la nota letta da Silvio Berlusconi durante l'assemblea dei gruppi di FI. "Dopo alcuni anni come per tutte le organizzazioni vi è la necessità di tornare all'applicazione delle regole e di rivederne alcune per consentire a tutti coloro che lo desiderano di partecipare alla vita di Forza Italia. Perché vogliono offrire un reale contributo alla vita del Paese in un momento così difficile e con un governo così incapace", continua la nota dell'ex premier. 

Congresso entro l'anno
"Vi è quindi l'esigenza che alla struttura esistente e al mio staff si affianchi un gruppo di lavoro che in tempi brevissimi intervenga per restituire a Forza Italia l'efficacia delle origini, per renderla più pronta e capace di intercettare nuovamente il consenso dell'elettorato. Ai sensi dell'articolo 19 dello Statuto, ho quindi ritenuto opportuno dopo aver sentito molti di Voi, delegare alla Vice Presidente della Camera Onorevole Mara Carfagna e al Presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, la responsabilità di coordinare l'organizzazione del Partito, sulla base delle mie indicazioni, e di curare anche il Coordinamento di un gruppo al quale verrà affidato l'incarico di redigere una proposta di modifica statutaria da presentare al Congresso Nazionale che si terrà entro la fine di quest'anno", si aggiunge. 

Valutare le primarie
"Tale proposta sarà elaborata unitamente: al Vice Presidente Onorevole Antonio Tajani, alle Capogruppo Senatrice Anna Maria Bernini e all'Onorevole Mariastella Gelmini. Il Congresso Nazionale sarà anche l'occasione per valutare l'opportunità di indire ampie consultazioni popolari in ordine alle cariche elettive", afferma l'ex premier.
"Queste deleghe, ovviamente, sono temporalmente limitate fino alla data del Congresso Nazionale. Le proposte che mi verranno prospettate le porterò all'attenzione e alla discussione del Consiglio Nazionale che si terra in data 13 luglio prossimo", ha concluso. 

Toti: sì a board solo con primarie aperte e tempi certi 
"Se la scelta di Berlusconi è quella di proporre un coordinamento del partito a me e a Mara - che con toni e posizioni molto diverse siamo stati quelli che hanno sottolineato di più l'esigenza di un cambiamento nel partito - credo che un percorso si possa fare". Lo ha detto il presidente della Liguria Giovanni Toti a Tg2 Post. Toti ribadisce però la necessità di "primarie aperte" e tempi certi per il congresso nazionale e quelli locali, "entro la fine dell'anno". "Noi dobbiamo ricostruire una casa dei moderati che sia accogliente per tutti quelli che sono andati via", sostiene. 

Carfagna: già domani al lavoro con Toti
''Ringrazio il presidente Silvio Berlusconi per la fiducia che mi ha espresso e per la lungimiranza con cui apre una fase nuova del nostro partito, senza calpestare ma anzi rendendo onore alla nostra storia. Storia di cui sono fiera e da cui non ho mai preso le distanze. Ringrazio anche tutti i colleghi che mi hanno espresso la loro fiducia in queste ore. Sarò al lavoro già da domani con il collega Giovanni Toti per riempire di contenuti e proposte questa nuova fase e invito tutti i dirigenti, i militanti, i semplici iscritti a riattivare la loro partecipazione alla vita del partito: mai come ora servono le energie di tutti. Le Cassandre che ci raccontavano paralizzati dall'incertezza e dagli scontri interni, sono state ancora una volta smentite", dice la neo-coordinatrice di Forza Italia Mara Carfagna commentando le comunicazioni di Silvio Berlusconi ai gruppi parlamentari.  
Condividi