Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Berlusconi-mi-candido-alle-elezioni-per-salvare-Italia-disastro-se-aumenta-deficit-da-salvini-parole-sgradevoli-7bbb34b7-eeed-44f6-a90f-3915d43d023b.html | rainews/live/ | (none)
POLITICA

Presidente Forza Italia

Berlusconi: mi candido alle elezioni per salvare l'Italia

L'ex premier alla kermesse di Tajani a Fiuggi: l'esecutivo è nemico delle imprese, se si alza il deficit sarà un disastro. Casalino? In una democrazia sarebbe fuori con la valigia. Poi: "Penso di candidarmi alle europee". La replica di Conte: "L'Italia è in buone mani, stia tranquillo". Di Maio: "Ha fatto il suo tempo, va compatito"

Condividi
Silvio Berlusconi si candida alle prossime elezioni. E' lui stesso ad annunciarlo alla kermesse organizzata da Antonio Tajani. "Abbiamo salvato l'Italia dai comunisti, 25 anni dopo l'Italia si trova di fronte a un pericolo ancora peggiore, l'ignoranza, l'incompetenza, l'aspirazione continua all'odio sociale. Saremo ancora noi a salvare il Paese. Sarò ancora in campo alle prossime elezioni per salvare il Paese che amo", dice il Presidente di Forza Italia, nel suo intervento a Fiuggi. 

Se si alza deficit sarà un disastro
"Se con la manovra alzassimo il deficit e l'Europa dovesse respingerla, lo spread salirebbe e sarebbe un disastro. E purtroppo da quello che sento, la Bce ritiene questo rischio molto elevato", aggiunge Berlusconi.  

L'attuale esecutivo è nemico delle imprese
"Il decreto dignità non ha niente di dignitoso. Ha rivelato che questo governo, e soprattutto i 5 Stelle, sono nemici delle imprese e del mercato", afferma l'ex premier.

Se tetto pubblicità in tv, Mediaset chiude il giorno dopo 
Se quanto annunciato dai 5 stelle sui tetti alla pubblicità nelle tv venisse messo in pratica "farebbe chiudere il giorno dopo la stessa Mediaset", avverte Berlusconi.

Da Salvini frasi sgradevoli e inaccettabili
"Il vertice del centrodestra ha confermato che la coalizione è definitiva per tutti e tre i partiti. Poi Salvini ha uscite non gradevoli e non accettabili da parte nostra. E forse lo fa con la scusa di non far scoppiare un diverbio con gli alleati del M5s, quel diverbio che noi vogliamo che scoppi", dice ancora il Presidente di Forza Italia.  

M5s erede della peggiore sinistra del '900
"Al Governo abbiamo due squadre contrapposte. La Lega, che si è presentata con un programma scritto al 95% da noi, e il Movimento 5 Stelle, che sono gli eredi della peggiore sinistra del '900". 

Casalino in democrazia sarebbe fuori con la valigia
"Francamente in una democrazia con le regole consuete il signor Casalino dovrebbe starne fuori con la valigia in mano. Oltre a offendere i funzionari del ministero ha minacciato il loro allontanamento ove non trovassero i soldi" per il reddito di cittadinanza, sostiene Berlusconi, intervenendo alla kermesse di Fiuggi. 

Vogliamo tornare a essere primo partito, aprirci a moderati
"Ora aprirci a quegli altri italiani che la pensano come noi, moderati, ma che sono rimasti a casa, o hanno dato un voto di rabbia o di protesta", afferma poi il presidente di Forza Italia. "Dobbiamo tornare a essere la prima forza politica in Italia. 

Penso di candidarmi alle europee
"Penso di candidarmi alle europee. Me lo chiedono tutti. E poi, se dobbiamo salvare l'Italia, dobbiamo fare le cose sul serio", dice infine Berlusconi, lasciando Fiuggi. 



Conte: Italia in buone mani, ci lasci lavorare
Al leader di Forza Italia replica il presidente del Consiglio. "Berlusconi stia tranquillo, l'Italia è in buone mani. Lui ha avuto tanti lustri per governare, ora ci lasci l'opportunità di lavorare", dice  Giuseppe Conte interpellato dai cronisti a Volturara Appula.

Di Maio: Berlusconi ha fatto il suo tempo, va compatito
Anche il vicepremier Luigi Di Maio dalla sua pagina Facebook replica a Berlusconi. "Il capo di Mediaset - scrive il ministro del Lavoro e dello Sviluppo economico - politicamente ha fatto il suo tempo, oltre ad aver fatto solo danni. La sua preoccupazione oggi come negli ultimi 20 anni non è per l'Italia, ma solo per le sue tv! Il suo tentativo di cercare ancora visibilità è ridicolo e va compatito". 

Berlusconi a Di Maio: io ridicolo? Si rivolga a Casalino
E lasciando Fiuggi, l'ex premier risponde a Di Maio che lo accusa di essere "ridicolo" e da compatire. "A Di Maio diciamo che è meglio che si rivolga al suo portavoce Casalino", replica Berlusconi.
Condividi