MONDO

Galles

Bimba adottata da due settimane e uccisa da uno dei due papà

Condividi
È in corso al Cardiff Crown Court, nel Galles, il processo contro il 31enne Matthew Scully-Hicks, accusato di aver "scosso violentemente" la figlia di 18 mesi, Elsie, adottata insieme al marito, provocandole  "gravi ferite alla testa" dopo mesi di abusi. 

La piccola è morta all'University Hospital of Wales il 29 maggio, quattro giorni dopo che l'imputato chiamò il 999 per chiedere aiuto. L'uomo nega l'omicidio. 

Elsie, all'età di 10 mesi, era stata affidata all'istruttore di fitness Matthew Scully-Hicks e a suo marito Craig nel settembre del 2015. Otto mesi dopo, due settimane dopo il completamento del processo di adozione, la piccola muore.

Il pubblico ministero accusa Matthew Scully-Hicks di essere già stato violento nei confronti di Elsie anche prima della sua morte. L'autopsia avrebbe rivelato danni cerebrali precedenti, costole rotte, fratture al femore e alla testa. 
Condividi