Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Bimbo-di-2-anni-morto-nel-genovese-forse-ucciso-da-metadone-f30cfceb-0dbb-474f-ae76-913c0fa732ff.html | rainews/live/ | true
ITALIA

Il piccolo è morto lo scorso 31 ottobre

Bimbo di 2 anni morto nel Genovese, forse ucciso da metadone

​In un primo tempo si era ipotizzata la morte a causa di una meningite fulminante, ma gli esami tossicologici avrebbero fornito nuovi elementi che fanno ipotizzare una morte per overdose, forse da metadone. La madre del piccolo e il suo nuovo compagno sono stati iscritti nel registro degli indagati per omicidio colposo

carabinieri (foto archivio)
Condividi
Genova Potrebbe essere morto per l'assunzione di metadone il bimbo di 2 anni, deceduto lo scorso 31 ottobre a  Bergogli, nell'entroterra genovese. La madre e il suo nuovo compagno sono stati iscritti nel registro degli indagati per omicidio colposo. La donna è stata interrogata nei giorni scorsi dai carabinieri.

In un primo tempo si era ipotizzata la morte del piccolo a causa di una meningite fulminante, ma gli esami tossicologici avrebbero fornito nuovi elementi. Le verifiche di laboratorio, come riporta il quotidiano genovese Il Secolo XIX, rivelerebbero quantità incongrue di un farmaco. "E' stato drogato, sostengono gli inquirenti, magari perché piangeva troppo ed è deceduto per overdose, probabilmente da metadone", riporta il quotidiano.
 
A coordinare l’inchiesta dei carabinieri in forza al nucleo investigativo è stato il sostituto procuratore della Repubblica di Genova Alberto Lari che, secondo quanto riportato dal quotidiano genovese, ipotizza che il farmaco prescritto ai due genitori tossicodipendenti sia stato dato al neonato per farlo smettere di “fare i capricci”.
 
Al momento, comunque, non si può ancora escludere, sottolinea il giornale, che il bambino abbia inavvertitamente assunto il farmaco lasciato incustodito.
 
Condividi