Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Biotestamento-Radicali-da-noi-battaglie-da-Grillo-demagogia-sulla-morte-6fa132b5-4531-434e-b090-77d9c59adf93.html | rainews/live/ | true
ITALIA

Biotestamento, Radicali: da noi battaglie di libertà, da Grillo demagogia sulla morte

Condividi
"Neppure quando il Parlamento muove un passo di civiltà, Beppe Grillo riesce a uscire dalla logica di parte a beneficio dell'interesse comune. Eppure è questo che dovrebbe fare una forza che si candida a governare". Così il segretario di Radicali italiani Riccardo Magi replica a quanto scritto da Grillo sul suo blog a proposito dei Radicali.

"Pur di demonizzare l'avversario politico, in questo caso noi Radicali, definisce 'disgrazie' quelle questioni che toccano più da vicino e condizionano la vita delle persone - e delle quali, proprio per questo, ci occupiamo - e ci accusa di 'ideologia della fine'. Ma le battaglie radicali - continua Magi - sono da sempre battaglie di libertà".

"E la libertà non rappresenta mai una 'fine': il diritto al divorzio ha creato migliaia di nuove famiglie fondate sull'amore, la legalizzazione dell'aborto, maternità consapevoli a fronte di migliaia di aborti clandestini", sottolinea. Secondo Magi "il problema per Grillo è che noi lottiamo perché le istituzioni funzionino senza il bisogno di capipopolo e quando, molto di rado, questo accade, come nel caso della parziale approvazione del biotestamento, sembra dare molto fastidio al leader del M5S".

"Invece di attaccare in maniera così scomposta, guardi a chi in casa sua 'demagogizza' la morte, come il suo pupillo e aspirante primo premier Cinque Stelle Luigi Di Maio, che definisce 'taxi' i barconi su cui ogni giorno migliaia di persone attraversano il Mediterraneo e molto spesso perdono la vita", conclude il segretario dei Radicali Italiani.       
Condividi