Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Bombe-in-Usa-scontro-tra-Clinton-e-Trump-8b9bef9e-0f44-4c08-8c54-bc122e2e92cd.html | rainews/live/ | (none)
MONDO

Bombe in Usa, è scontro tra Clinton e Trump

Clinton:  "Sappiamo che gran parte della retorica usata da Trump viene sfruttata dall'Isis". Trump: con Obama e Clinton più attentati in patria che vittorie all'estero

Condividi
"La minaccia è reale, ma anche la nostra determinazione" contro questa "ideologia diabolica". Lo ha detto Hillary Clinton, che ha parlato brevemente delle bombe posizionate a Manhattan e in New Jersey nel fine settimana. "Dobbiamo essere vigili, ma non spaventati [...] Non non lottiamo contro l'Islam, ma contro l'Isis. Cercheremo le mele marce e le prenderemo - ha detto la candidata democratica alla Casa Bianca -ma non  stigmatizzeremo una religione". Clinton ha detto che "dobbiamo intercettare e prevenire la radicalizzazione, anche con l'aiuto degli esperti di informatica", visto che le persone spesso si radicalizzano proprio online. A chi l'accusa di essere debole nella lotta contro il terrorismo, Clinton ricorda che "sono l'unico candidato in queste elezioni che ha preso parte alle difficili decisioni di andare a prendere i terroristi sul campo di battaglia". Clinton ha poi attaccato il rivale repubblicano, Donald Trump, la cui retorica dà "aiuto e conforto ai nostri avversari [...] Noi non daremo all'Isis quello che vuole, ovvero trasformare la guerra in un conflitto religioso". 

Trump: con Obama e Clinton più attentati in patria che vittorie all'estero
Il candidato repubblicano alla presidenza Usa Donald Trump ha espresso cordoglio per le vittime degli attentati di New York, New Jersey e Minnesota, attaccando le politiche di sicurezza della rivale democratica Hillary Clinton e del presidente Barack Obama. "Sotto la guida di Obama e Clinton, gli americani hanno sperimentato più attacchi in patria che vittorie all'estero. E' tempo di cambiare. Gli attacchi di sabato hanno dimostrato il fallimento delle politiche di Obama e Hillary Clinton. Farò tornare  l'America al sicuro! Sono terribili gli attentati avvenuti a New York, in New Jersey e in Minnesota questo fine settimana. Il pensiero va alle vittime, alle loro famiglie e a tutti gli americani! Dobbiamo essere forti", ha scritto Trump o in una serie di tweet. E intervenendo a Fox & Friends, programma in onda su Fox News, Il candidato repubblicano alle presidenziali statunitensi, Donald Trump, ha detto: "Hillary Clinton neanche riconosce che è un atto di terrorismo e lo stesso fa Barack Obama. Obama e Clinton però I terroristi sono "un cancro che ci ucciderà dall'interno. Loro sono uniti, coesi. Complottano e continuano a complottare. Ma le nostre forze dell'ordine sono le migliori". Quello che è successo "dimostra che ci sono persone malate che vogliono distruggere questo Paese".  Non si può risolvere il problema se si ha paura persino di nominarlo [...] È un casino, una vergogna. Dobbiamo essere molto duri, è qualcosa che succederà ancora e ancora". 
Condividi