Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Borse-caute-dopo-l-apertura-di-Wall-Street-3407bef5-72c1-4ac5-b67c-421a02d0f1b3.html | rainews/live/ | (none)
ECONOMIA

Borse caute dopo l’apertura di Wall Street

Condividi
di Michela Coricelli Apertura debole per Wall Street con il Dow Jones che cede lo 0,13% e il Nasdaq in calo di quasi mezzo punto percentuale.
Un avvio negativo che non incoraggia troppo le borse europee. Milano positiva, ma frena a +0,14% in linea con Parigi a +0,16%; Londra guadagna lo 0,33% mentre Francoforte perde lo 0,31% e si conferma ancora la borsa peggiore come già accaduto ieri.
 
A Piazza Affari riflettori puntati sul titolo Telecom Italia (+2%) dopo che il giudice di Milano si è riservato di decidere sul ricorso d'urgenza presentato nei giorni scorsi dal cda di Tim e dall'azionista di maggioranza Vivendi contro la decisione del collegio dei sindaci del gruppo di integrare l'ordine del giorno dell'assemblea del 24 aprile con le richieste del fondo statunitense Elliott. Fondo che ha chiesto di essere ammesso come parte nel procedimento. La decisione potrebbe arrivare tra domani e lunedì, prima dell'assemblea di Tim fissata per il 24 aprile.
 
Euro in calo, si scambia a 1,2280 contro il dollaro.

Petrolio in brusca frenata dopo le dichiarazioni del presidente americano Trump sull'Opec. Brent a 73,3 dollari al barile, greggio americano sotto i 68.

Aggiornamento ore 16
Condividi