Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Borse-su-dopo-la-paura-per-il-coronavirus-Fiammata-dello-spread-7fc590cb-3c18-4819-8879-ec06b60dbfc3.html | rainews/live/ | true
ECONOMIA

Mercati

Borse su dopo la paura per il coronavirus. Fiammata dello spread

Condividi
di Fabrizio Patti Gli investitori continuano a tenere sotto osservazione il nuovo coronavirus di Wuhan. Ieri le reminiscenze di quanto accadde nel 2002-2003 con la Sars, che oltre a provocare quasi 800 morti bloccò il settore del turismo, hanno spinto al ribasso le principali borse asiatiche, a partire da Hong Kong, che aveva avuto la peggiore perdita da sei mesi in un solo giorno, -2,74 per cento.

Oggi però c'è un rimbalzo in atto. Lo vediamo negli indici di borsa principali, a partire da proprio da Hong Kong (+1,09%) e Tokyo (+0,70%). Risale anche l'indice mondiale del settore lusso, che era sceso molto rapidamente a partire da lunedì mattina. 

Ieri era sceso anche Wall Street (Dow Jones -0,52%, S&P 500 -0,27%), dopo la notizia del primo caso di coronavirus negli Stati Uniti. 

In Europa apertura positiva per le principali piazze. Il Ftse Mib di Milano segna ora +0,04%, il Ftse 100 di Londra +0,26%, il Dax di Francoforte +0,41%, il Cac40 di Parigi +0,23%. 

Sotto osservazione lo spread Btp/Bund in apertura è salito fino a 169 punti base, dai 161 di ieri. Ora si attesta a 165 punti, con rendimento del Btp decennale all'1,41%. Un aumento che potrebbe essere legato alle possibili dimissioni di Luigi Di Maio da leader politico del Movimento Cinque Stelle. 

Le tensioni in Libia invece non hanno spinto al rialzo il petrolio: il Brent è scambiato a 64,16 dollari al barile, -0,67%.

Tra i settori a Piazza Affari, scendono soprattutto i bancari (-0,67%), il settore viaggi (-0,44%), l'oil & gas (-0,36%). Bene invece i titoli tecnologici (+0,50%), industriali (+0,60%) e il settore chimico (+0,96%). 
Condividi