ECONOMIA

Fusione in vista

Burger King punta al Canada. Nasce il colosso dei fast food

Il gruppo americano pronto ad acquisire il suo competitor canadese Tim Hortons: nasce una compagnia con 18mila negozi in 100 Paesi

Condividi
Usa Matrimonio in vista nel mondo del fast-food. Burger King ha confermato le voci di stampa secondo cui sarebbe pronta ad acquisire la canadese Tim Hortons per creare un colosso del fast-food. Il gruppo statunitense osserva in una nota che la nuova compagnia genererebbe un fatturato annuo di circa 22 miliardi di dollari. Dopo l'acquisizione Burger King avrebbe più di diciottomila filiali distribuite in cento Paesi. Burger King penserebbe anche di trasferire in Canada la sede principale beneficiando delle minori tasse lì applicate. Tim Hortons, fondata dalla omonima star della National Hockey League, aprì il suo primo locale nel 1964 a Hamilton nell'Ontario e viene considerata oggi un'icona nazionale in Canada. La compagnia vale al momento sul mercato quasi 8,4 miliardi di dollari mentre Burger King è la seconda catena di ristorazione di hamburger più grande del mondo. 

Il ritorno in Borsa
La società controllata da 3G Capital, è tornata in Borsa circa due anni fa e ha attualmente una capitalizzazione di circa 9,5 miliardi.
Condividi