Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Bussetti-Meno-compiti-per-le-vacanze-ragazzi-devono-stare-con-la-famiglia-A-breve-circolare-ministro-7e306a40-e056-41fd-8a6f-0da33a73a8b2.html | rainews/live/ | (none)
POLITICA

Scuola

Bussetti: "Meno compiti per le vacanze, ragazzi devono stare con la famiglia". A breve circolare

Condividi
"Vorrei sensibilizzare il corpo docente e le scuole ad un momento di riposo degli studenti e delle famiglie affinché vengano diminuiti i compiti durante le vacanze natalizie". Lo ha detto il ministro dell'Istruzione, Marco Bussetti all' incontro con il Garante per l'infanzia.

Bussetti ha annunciato per i prossimi giorni una circolare "per la diminuzione dei compiti durante le vacanze, compiti che gravano sugli impegni delle famiglie e quindi vorrei dare un segnale. Penso a questi giorni di festività e ai ragazzi e alle famiglie che vogliono trascorrerle insieme".

Bussetti ha parlato anche dell'uso dello spray urticante nelle scuole, in riferimento ad un episodio a Pavia, definendolo "inaccettabile. Che dopo la tragedia di Corinaldo qualcuno si lasci andare all'emulazione di un gesto che ha causato vittime e molto dolore è un fatto che non può essere tollerato. Abbiamo contattato la scuola. Ci saranno interventi seri".

I presidi: rispettare autonomia istituti 
"Meno compiti per le vacanze di Natale? È ovvio che una certa moderazione ed equilibrio debbano esserci da parte dei docenti, per far sì che i ragazzi possano godere appieno delle festività insieme alle famiglie. Tuttavia, ritengo che questa sia una questione che debba esser lasciata all'autonomia delle scuole". Lo ha detto all'agenzia Dire il presidente dell'Associazione nazionale presidi, Antonello Giannelli, a proposito della circolare che il ministro dell'Istruzione, Marco Bussetti, invierà agli istituti scolastici per chiedere di diminuire i compiti per le vacanze di Natale. "Nell'assegnare i compiti per le festività natalizie - ha aggiunto il presidente Anp- serve giudizio da parte di docenti e dirigenti scolastici, ed è indubbio che questi ce l'abbiano".
Condividi