SPORT

Un'edizione "itinerante"

Calcio, Euro2020: gara inaugurale all'Olimpico di Roma

Condividi
Sarà lo stadio Olimpico di Roma ad ospitare l'incontro inaugurale dell'Europeo 2020.

Lo ha comunicato l'Uefa al termine della riunione del Comitato esecutivo a Nyon. La fase finale del torneo non avrà luogo in una singola nazione, ma in 13 distinte città europee, nel 60° della competizione.

L'Europeo del 2020, il primo itinerante della storia, partirà dunque da Roma che, insieme a Baku (Stadio Olimpico), ospiterà il girone A. Il gruppo B si giocherà tra Amsterdam (Amsterdam Arena) e Bucarest (National Arena), il girone C fra San Pietroburgo (Saint Petersburg Stadion) e Copenhagen (Parken Stadium), il girone D fra Londra (Wembley) e Glasgow (Hampden Park), il girone E fra Bilbao (San Mames) e Dublino (Dublin Arena) e il girone F fra Monaco di Baviera (Football Arena Munich) e Budapest (Puskas Ferenc Stadium).

Esce di scena Bruxelles: la Uefa non ha ricevuto le necessarie garanzie sulla costruzione dell'Eurostadium e ha così deciso di riassegnare le 4 partite che si sarebbero dovute giocate nella capitale belga (tre nella fase a gironi e un ottavo) a Wembley, dove dunque in tutto si disputeranno sette gare visto che l'impianto londinese era stato già designato come sede delle semifinali e della finale.

Euro2020 si disputerà complessivamente in 12 città, con Baku, Monaco, Roma e San Pietroburgo che ospiteranno anche un quarto di finale a testa mentre Amsterdam, Bilbao, Bucarest, Budapest, Copenhagen, Dublin, Glasgow e Londra riceveranno un ottavo di finale ciascuna.

Tavecchio: "Prima gara a Roma risultato straordinario Italia" 
"E' un risultato straordinario per tutta l'Italia calcistica". Così il presidente della Figc, Carlo Tavecchio, ha commentato la decisione dell'Exco dell'Uefa. "Ringrazio il presidente Ceferin, che mi è sempre molto vicino, e tutti i membri dell'Esecutivo, in particolare quelli italiani, perché oggi è stata riconosciuta alla Federcalcio l'efficacia della sua politica internazionale".
Condividi