SPORT

Calcio

Di Francesco nuovo allenatore della Roma, contratto fino al 2019

Condividi
Eusebio Di Francesco è il nuovo tecnico della Roma.

Lo annuncia il club giallorosso in una nota sul proprio sito ufficiale un paio d'ore dopo l'arrivo a Trigoria dell'ormai ex allenatore del Sassuolo, che ha firmato un contratto che lo legherĂ  alla societĂ  capitolina fino al 2019.

"Quando ci siamo riuniti per valutare il candidato ideale alla panchina della Roma, eravamo in cerca di qualcuno che potesse tirare fuori il meglio dai nostri calciatori. E anche aiutare a valorizzare i talenti del nostro settore giovanile", le parole del presidente Jim Pallotta. "Il nostro nuovo direttore sportivo Monchi ha scelto Eusebio di Francesco e, con lui, il suo stile di gioco - ha proseguito - Riteniamo che sia la decisione giusta per la Roma".

Da calciatore, il tecnico abruzzese (Pescara, 1969) ha vestito la maglia giallorossa per quattro stagioni, dal 1997-98 al 2000-01, collezionando 129 presenze e 16 reti e conquistando uno scudetto. Terminata la carriera agonistica, ha ricoperto il ruolo di team manager nella Roma nel 2005-06. Nelle ultime cinque stagioni, Di Francesco ha allenato il Sassuolo, centrando due storici traguardi come la prima promozione in Serie A nel 2013 e la partecipazione all'Europa League del 2016-17. "Sono molto felice di essere tornato a Roma, ad allenare una squadra che ha sempre rappresentato molto per me - le sue parole sul sito del club -. Ringrazio il presidente Pallotta e i dirigenti per questa opportunità. Metterò tutto il mio impegno per far sì che questa squadra ottenga i risultati che merita".






Di Francesco: "Roma chance unica, spero Totti con me"
"Per me è un'occasione unica che sono molto felice di raccogliere. Sono pronto per questa sfida e sereno nell'affrontare questa avventura. Ci dobbiamo preparare a lavorare sodo". Così il nuovo allenatore della Roma, Eusebio Di Francesco, nella conferenza stampa di presentazione a Trigoria. "Totti? A breve dovrà dare una risposta. Sarei molto contento di poterlo avere in un ruolo che deciderà lui e di poter continuare a lavorare con lui, anche se in un'altra veste" ha quindi aggiunto il tecnico abruzzese.
Condividi