Tutte le notizie di Rai News - ultime notizie in tempo reale - home page, logo rai news Torna su
SPORT

Calcio, Roma-Fiorentina: sfida per il terzo posto

Condividi
In campo all'Olimpico Roma e Fiorentina, anticipo che inaugura la 28ma giornata di serie A. Attualmente, le due squadre condividono il terzo posto, ma entrambe sperano di più.

Spalletti: "Capolavoro Roma"
Un "capolavoro" che può e deve essere ancora migliorato. Luciano Spalletti vede così la sua Roma, in attesa della sfida con la Fiorentina, avversario diretto nella corsa alla qualificazione in Champions League. Per il tecnico toscano anche i viola si meritano i complimenti per quanto fatto negli ultimi anni. "Hanno creato un'opera d'arte - spiega -, hanno fatto un calcio moderno, spettacolare e creato una squadra solida, tosta, convinta di poter avere delle possibilità importanti. Del gruppetto delle squadre di testa la Fiorentina è stata la più brava di tutte a lavorare". Ecco perché stasera "dovremo essere più bravi di sempre, ma o ho molta fiducia nei miei calciatori - confessa Spalletti -. Se a Firenze sono convinti di aver fatto un'opera d'arte, io devo dire ai miei ragazzi che in queste ultime partite hanno fatto un capolavoro nel ribaltare la situazione. Hanno acquisito quella solidità mentale per poter lottare per il posto che occupiamo in classifica, fino in fondo". Insomma, per Spalletti adesso gli ingredienti per crescere ancora ci sono tutti.

Sousa: "Decisiva per la Roma, noi 'intrusi'"
"La Roma è avvantaggiata perché ha avuto due giorni in più per preparare questa partita, ma quanto a voglia ed energie noi siamo pronti per giocarcela e lottare per vincerla". E' la grinta di Paulo Sousa in attesa della sfida con i giallorossi. "Sarà una gara più decisiva per la Roma che per noi - ha detto il tecnico viola - Tra le prime sei squadre noi siamo gli intrusi. Le altre hanno il dovere di stare in alto, noi ci stiamo costruendo una grossa opportunità e visto dove siamo puntiamo a coglierla". Più che mai contro una diretta rivale come recita la classifica: "Servirà più testa che cuore - la raccomandazione - Col Napoli nel secondo tempo abbiamo perso un po' il controllo del gioco per troppo cuore. La testa aiuta a prendere le decisioni migliori. Fisicamente i ragazzi stanno bene, punterò sui più freschi per avere da subito un grande approccio".
 
Condividi