Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Calcio-aggrediti-sotto-casa-due-giocatori-Ascoli-serie-b-334974b6-7539-4573-aede-024318ad4cbe.html | rainews/live/ | (none)
SPORT

Al rientro dalla trasferta

Calcio: aggrediti sotto casa due giocatori dell’Ascoli

Un gruppo di persone con sciarpe della squadra marchigiana li ha attesi sotto casa dopo la sconfitta col Venezia,  che tiene gli ascolani all’ultimo posto in Serie B

Condividi
Due giocatori dell'Ascoli sono stati aggrediti la scorsa notte al rientro dalla trasferta di Venezia, da una
decina di persone con il volto coperto da sciarpe bianconere, i colori della società  marchigiana. Si tratta del centrocampista Samuele Parlati e del portiere Vincenzo Venditti. I due erano reduci dalla trasferta in Veneto, finita con la sconfitta dell'Ascoli per 1-0, che ha confermato l’ultimo posto in Serie B della squadra ascolana, anche se in condominio con la Ternana.
 
I due calciatori sono stati aggrediti al rientro nelle loro abitazioni del centro storico: prima è successo  a Parlati, che ha ricevuto un pugno, riuscendo a schivarlo per poi finire a terra insieme al suo aggressore. In suo aiuto è giunto Venditti, che è stato a sua volta colpito con uno schiaffo. Il gruppo di aggressori ha proferito nei confronti dei due giocatori frasi minacciose che coinvolgono anche il resto della squadra, che rischia la retrocessione nella serie inferiore. Tra l’altro, i due non possono certo essere considerati tra i principali responsabili della situazione, visto che in questa stagione Venditti non ha mai giocato, mentre Parlati ha collezionato una sola presenza.
Condividi