Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Calcio-il-Psg-ufficializza-Gigi-Buffon-Potevo-venire-solo-a-Parigi-dc1eaa0e-ed67-49dc-bc3d-2827f28f8987.html | rainews/live/ | (none)
SPORT

Calcio, il Psg ufficializza Gigi Buffon: "Potevo venire solo a Parigi"

"Lascio il mio Paese per la prima volta per un grande progetto". Contratto di 1 anno + 1. Al-Khelaifi: "Un immenso orgoglio". Intanto, al Mondiale di Mosca, un tifoso russo gira con la sua maschera sul volto

Condividi

Gigi Buffon ufficialmente un nuovo giocatore del Psg. Lo annuncia il club parigino sul suo sito dove l'ex n.1 bianconero fotografato con la nuova maglia. per lui contratto di un anno con l'opzione per un secondo anno. "Per la prima volta nella mia carriera, lascio il mio paese e soltanto un progetto così ambizioso poteva portarmi a prendere una decisione del genere": queste le prime parole di Gigi Buffon dopo la firma con il Club.

Le sue parole, 40 anni, 655 partite e 9 scudetti con la Juventus, sono state affidate - come tradizione a Parigi - al sito del club, che annuncia anche una conferenza stampa per lunedì pomeriggio nel suo nuovo stadio, il Parco dei Principi. "Il Paris Saint-Germain è molto felice di annunciare l'arrivo fra i suoi giocatori di Gianluigi Buffon - esordisce il comunicato diffuso sul sito - il portiere ha firmato oggi un contratto di un anno più opzione per un secondo".


Un sentimento condiviso da Buffon, che parla di "un grande sentimento di felicità" per aver firmato con il PSG. "Ringrazio il club e il presidente per la loro fiducia - continua l'ex numero 1 della Juve - ho seguito il suo incredibile progresso negli ultimi anni e so quali siano i sogni del Paris Saint Germain e di tutti quelli che hanno questa squadra nel cuore". "Darò tutta la mia energia - promette Buffon - tutta la mia esperienza e la mia sete di vittorie per aiutare la mia nuova squadra a raggiungere i grandissimi obiettivi che si è fissata. Con i compagni e i tifosi, condivideremo emozioni fantastiche al Parco dei Principi e in tutti gli stadi in cui andremo a rappresentare Parigi, questa meravigliosa città che merita di vedere un giorno la sua squadra al vertice del calcio internazionale".

Al-Khelaifi rende omaggio all'"immensità della carriera" del nuovo acquisto, alla sua "ambiziosa personalità", in grado di "fare gruppo" ma "elegante" al tempo stesso. "A 40 anni - continua - la sua passione per il calcio è intatta e nel nostro progetto ha trovato il quadro ideale per fissarsi obiettivi estremamente elevati, trasmettendo la sua esperienza non soltanto agli altri portieri, ma a tutti i giocatori". "I nostri tifosi - conclude - sapranno accogliere Buffon con tutto il calore e l'amore che merita. Il suo arrivo è una conferma della nostra volontà di arrivare sempre più in alto, un'ambizione che vogliamo mantenere con una determinazione sempre così forte".

Intanto, a Mosca un tifoso russo gira con la sua maschera
L'Italia non si è qualificata ai mondiali di Russia 2018, eppure c'è un Gigi Buffon che si aggira per gli stadi, tifa sugli spalti, scatta selfie in metropolitana con i fan delle nazionali di tutto il mondo. E' la piccola rivolta personale di Ivan Mamaev, supporter del portiere della nazionale italiana e tifoso della Juventus "fin dall'infanzia". Che, sulle prime, quando l'Italia non è riuscita a qualificarsi ha giurato di non andare nemmeno a una partita. Poi ci ha ripensato. E ha preparato una serie di maschere che ritraggono Buffon. "Volevo vedere come avrebbero reagito le persone", ha raccontato Ivan al sito Championat.com. Le avventure del Buffon-fake sono iniziate a Kaliningrad, per proseguire a Saransk e Nizhny Novgorod, quindi Kazan Pietroburgo. In ogni tappa, foto allo stadio e in altri "luoghi creativi". "Il mio sogno - ha detto - è che Buffon un giorno venga in Russia per davvero".

Condividi