Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Camorra-Doppia-stesa-a-Napoli-ritrovati-10-bossoli-anche-nella-piazza-dove-morto-Genny-Cesarano-c4f0e78d-18c6-423f-9252-067f87dd2603.html | rainews/live/ | true
ITALIA

In un video un ragazzo scappa a piedi

Camorra. Doppia 'stesa' a Napoli, ritrovati 10 bossoli, anche nella piazza dove morì Genny Cesarano

Polizia a Napoli (foto d'archivio Ansa)
Condividi
Doppia 'stesa' nella notte a Napoli. Due raid intimidatori con spari all'impazzata si sono verificati in due zone della città. Due bossoli sono stati ritrovati alla Sanità, davanti alla chiesa nella piazza dove fu ucciso per un'altra stesa, il giovane Genny Cesarano vittima innocente di un raid di camorra. Altri otto bossoli sono stati invece ritrovati in piazza Materdei. Tutti i bossoli sono calibro 9 x 21. Su entrambi if atti indaga la Polizia. Non si esclude che possa trattarsi della stessa banda ad essere entrata in azione.

"La camorra non spegnerà il 'faro'che abbiamo acceso sul quartiere". A parlare è Antonio Cesarano, il padre di Genny ucciso dalla camorra per errore in piazza Sanità a Napoli commentando la 'stesa' avvenuta stanotte proprio sul luogo dell'uccisione del giovane. "Quanto successo apre in me una ferita mai rimarginata. Anche stanotte, come è successo quella maledetta notte del 6 settembre 2015 quando Genny fu colpito, la piazza era piena di ragazzi scappati via al momento dell'arrivo dei motorini con le persone armate. Il quartiere ha trovato un momento di rivalsa che non può essere offuscato o fermato dai clan".

Il tragitto compiuto dagli autori del raid è stato ripreso dalle telecamere installate in strada. In una delle immagini riprese dalle telecamere - secondo quanto si apprende -si vedrebbe un ragazzo del posto che, spaventato dall'arrivo degli uomini armati in scooter, butta a terra il suo motorino trovando la fuga nei vicoli adiacenti alla piazza. Uno dei componenti del raid prende il motorino e lo porta via.
Condividi