Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Cannes-un-Festival-che-profuma-di-America-6e81a5f5-43a5-4da5-8b4e-41be432e06cf.html | rainews/live/ | (none)
SPETTACOLO

Dal 13 al 24 maggio

A Cannes un Festival che profuma d'America

La 68esima edizione vede le donne grandi protagoniste. 60 le pellicole in cartellone. Sul poster Ingrid Bergman. Tre i film italiani in concorso

Sienna Miller
Condividi
di Laura Squillaci Nonostante ci siano solo due registi americani - Todd Haynes con Carol e Gus Van Sant con The sea of trees - il Festival di Cannes non ha mai avuto tante star di Hollywood come quest'anno. Tra i 20 film in concorso non ce n'è uno che non abbia grandi nomi. 

Josh Brolin per Villeneuve 
Il canadese Denis Villeneuve può contare nel cast di Sicario su Emily Blunt (acida collega di Anna Hatheway nel Diavolo veste Prada), Benicio Del Toro e Josh Brolin (che i presidenti di giuria Joel e Ethan Cohen conoscono bene, era nel cast del Grinta e di Non è un paese per vecchi). 

Macbeth con Marion Cotillard
L'australiano Justin Kurzel per il suo Macbeth vanta attori come Michael Fassbender (consacrato in Bastardi senza gloria di Quentin Tarantino, Coppa Volpi a Venezia per l'interpretazione di Shame di Steve McQueen) e Marion Cotillard. Anche due autori europei per la loro prima volta a Cannes esordiscono con star di Hollywood: il greco Helmer Yorgos Lanthimos con The Lobster ha scelto Colin Farrell e Rachel Weisz. Il norvegese Joachim Trier con Louder than bombs ha nel cast Isabelle Huppert, Gabriel Byrne e Jesse Eisenberg.

Phoenix-Stone per Woody Allen
Anche i film fuori concorso non sono da meno. Irrational man di Woody Allen è interpretato da Joaquin Phoenix e dalla nuova musa Emma Stone. George Miller in Mad Max: Fury Road ha scelto Tom Hardy e Charlize Theron.  

Cannes è donna
Se Hollywood fa la parte del leone sulla Croisette colpisce in questa 68esima edizione la forte presenza femminile. Tante le registe in concorso e fuori. Ad aprire la Kermesse il 13 maggio c'è Emmanuelle Bercot con La Tête haute. Poi c'è Mainwenn con il mélo Mon Roi. E ancora Valerie Donzelli con Marguerite et Julien. Fino al debutto dietro alla macchina da presa di Natalie Portman con The tale of love and darkness (nella categoria Proiezioni speciali). 

Da Cate Blanchett a Natalie Portman
Tante anche le protagoniste femminili. Cate Blanchett e Rooney Mara sono due donne omosessuali nell'America conformista degli anni '50 in Carol di Todd Haynes. Shu Qi è la protagonista Assassin di Hou Hsian Hsien. C'è poi il volto di Ingrid Bergman che vigila dall'alto del Gran Theatre Lumiere e un documentario che racconta la sua storia è presentato dalla figlia Isabella Rossellini che tra l'altro presiede la giuria di Un certain regard.

Tris italiano
Se guardiamo alle percentuali è super presente a Cannes l'Italia. Tre dei 20 film in concorso sono nostri. Due dei quali però girati in lingua inglese. Il primo a sbarcare sulla Croisette, il 14, è il racconto dei racconti di Matteo Garrone. Anche qui il cast è internazionale: Vincent Cassel, Salma Hayek solo per citarne alcuni. Il 16 arriva Nanni Moretti, Mia madre, girato in italiano, vede protagonista Margherita Buy ma al suo fianco oltre al regista c'è anche John Turturro. Ultimo in gara La giovinezza di Paolo Sorrentino, con la splendida coppia di anziani Michael Caine e Harvey Keitel.

Tragedia e musica
Il cartellone di quest'anno affronta molti generi: c'è spazio per il dramma ma anche per la musica. Occhi puntati sull'ungarese esordiente Lazlo Nemes che racconta la shoah in son of Saul. In concorso ritorna Jacques Audiard con l'odissea contemporanea di un migrante fuggito dallo Sri Lanka alla ricerca di un rifugio politico a Parigi. Gus Vant Sant ancora una volta sulla Croisette con The sea of trees storia di un aspirante suicida interpretato da Matthew McConaughey. Ha già fatto molto discutere il documentario Amy sulla tragica fine della cantante Amy Winehouse diretto da Asif Kapadia. Infine Barbet Shroeder è al Festival con Amnesia storia di un giovane compositore di musica elettronica che a Ibiza incontra una donna matura e sola. 
Condividi