Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Caos-rifiuti-a-Roma-Raggi-difende-assessore-Muraro-b02937dc-4759-4ac6-80f0-06cf8a70d102.html | rainews/live/ | true
ITALIA

Il sindaco: "Polemica che fa sorridere"

Caos rifiuti a Roma. Raggi difende l'assessore Muraro

 "Le dimissioni dell'assessore Muraro? Considerando che le chiede il Pd mi pare bizzarro", dice il sindaco della Capitale in risposta alle polemiche sul contratto di consulenza di 12 anni per Ama dell'assessore comunale all'Ambiente. Probabilmante domani il caso all'Assemblea capitolina

Condividi
Virginia Raggi difende l'assessore comunale all'Ambiente, Paola Muraro, nella bufera per il suo contratto di 12 anni come consulente di Ama, la municipalizzata per la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti. "L'assessore Muraro? Sta facendo un ottimo lavoro", dice rispondendo a una domanda sul caso rifiuti mentre saluta i cittadini in fila per la visita guidata in Campidoglio.

Poi contrattacca: "Le dimissioni dell'assessore Muraro? Considerando che le chiede il Pd mi pare bizzarro". E sottolinea "tutti gli incoraggiamenti dai cittadini in fila, mi pare che i romani abbiano voglia di cambiare".  "Considerando che Ama è stata praticamente appannaggio del Pd e del Pdl per anni, che oggi vengano a fare polemiche fa un po' sorridere. Diciamo che stanno facendo polemiche contro la loro gestione di Ama", dice ancora il sindaco. E assicura che riferirà in in Assemblea capitolina sul caso rifiuti, come richiesto dall'opposizione, forse già nella seduta di domani. "Certamente - risponde alla domanda sul tema di un cronista -. Peraltro siamo ancora in attesa di un Consiglio straordinario su mafia capitale", aggiunge polemicamente.

Un'interrogazione firmata Pd le chiede di "riferire" e fare chiarezza sul caso Muraro in Aula Giulio Cesare domani. All'ordine del giorno dell'Assemblea Capitolina, convocata alle 10, c'è la presentazione delle linee programmatiche di Virginia Raggi, ma dopo un week-end bollente sul fronte dei rifiuti, ci si attende che il dibattito consiliare si riaccenda su proprio questo tema. Nell'interrogazione presentata, la capogruppo dem in Campidoglio, Michela Di Biase, chiede "quale ruolo abbia avuto l'assessore Muraro, prima di assumere l'incarico di  giunta, rispetto ad Ama, quali compensi abbia percepito dall'azienda".

Dopo settimane di caos rifiuti - con strade sporche e cassonetti stracolmi -, l'assessore all'Ambiente la scorsa settimana ha fatto un blitz nella sede della municipalizzata, a cui ha chiesto immediatamente un piano operativo per riportare Roma "alla normalità". Il piano è arrivato, con al suo interno l'obiettivo di una città più pulita entro il 20 agosto. Ma nel frattempo i toni tra Muraro e il presidente dimissionario della municipalizzata, Daniele Fortini, si sono inaspriti. Lui pochi giorni fa è andato in Procura nell'ambito dell'indagine su un tritovagliatore su cui aveva presentato un esposto nel 2015. E martedì sarà audito in commissione eco-mafie.

Quanto alla Muraro, ha fatto sapere solo di avere anche lei un suo "dossier" che tirerà fuori "nel momento in cui" glielo "chiederanno. Il mio rapporto era con gli amministratori di Ama che si sono succeduti nel tempo - la sua versione - quello che fa un consulente è consigliare. Poi se l'azienda fa orecchie da mercante io non posso fare altro che dimostrare che quel che non andava io l'ho scritto".
Condividi