Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Carabiniere-aggredito-e-ferito-da-tifosi-dopo-Lazio-Eintracht-36e5350a-cabe-4a62-ae01-5dca44e91769.html | rainews/live/ | true
ITALIA

Roma

Carabiniere aggredito e ferito da tifosi dopo Lazio-Eintracht

In un video insulti e bottiglie contro il militare, si cercano gli aggressori. La ministra della Difesa, Trenta: ringrazio il carabiniere aggredito, balordi pagheranno 

Condividi
Si indaga a Roma per risalire a un gruppo di ragazzi incappucciati, probabilmente tifosi laziali, che nella notte tra giovedì e venerdì, dopo la partita Lazio-Eintracht, hanno aggredito con mazze un tifoso tedesco a Trastevere, insultato e aggredito i carabinieri intervenuti in suo soccorso lanciando bottiglie.

Nell'episodio, già reso noto nei giorni scorsi, i carabinieri in servizio di pattugliamento nel quartiere hanno soccorso il ragazzo tedesco a terra. In un video, diventato virale, si vede un militare che viene insultato, bersagliato dal lancio di bottiglie. Il carabiniere impugna la pistola ma non spara e rimane lievemente ferito alla testa. 

Il carabiniere ha riportato un trauma cranico giudicato guaribile in 7 giorni. Lo rende noto l'Arma, spiegando che il militare  "era impegnato in un servizio notturno a tutela della sicurezza dei cittadini ed è intervenuto in difesa di persone aggredite e impaurite. Sa di aver fatto solo il suo dovere. Ha estratto la pistola per tenere a distanza gli aggressori, ma ha fatto in modo di non sparare mantenendo fino all'ultimo, in condizioni molto difficili, il sangue freddo e la professionalità dovuti". L'Arma dei Carabinieri gli formula "i migliori auguri di pronta guarigione". 

Il video ha fatto il giro dei social, tra gli encomi da parte degli utenti nei confronti del carabiniere, soprattutto - scrivono - per "aver svolto il suo compito con sangue freddo e lucidità" e tanti altri che hanno commentato: "Doveva sparare". 

Pm avvia indagine, acquisirà video 
La Procura di Roma acquisirà il video dell'aggressione. Nelle prossime ore una informativa arriverà all'aggiunto Francesco Caporale che formalmente avvierà il fascicolo di indagine. Obiettivo è quello di identificare gli autori dell'aggressione. 

Trenta: ringrazio carabiniere aggredito, balordi pagheranno
"Sono rientrata a Roma dall'Afghanistan e ho appena visto questo video: un nostro Carabiniere aggredito in pieno centro, a Roma, da un gruppo di uomini incappucciati che gli lanciano contro una bottiglia colpendolo alla testa. Il carabiniere era intervenuto per individuare i responsabili di un pestaggio, ma il branco, tutti armati di spranghe e bastoni, ha reagito violentemente. Il militare ha dunque estratto l'arma, per tenerli a debita distanza salvaguardando, in questo modo, la propria incolumità". Lo scrive su Facebook il ministro della Difesa, Elisabetta Trenta. "L'ho appena sentito per telefono, gli ho espresso la mia vicinanza e quella di tutto il governo, a lui e a l'Arma dei Carabinieri - aggiunge -. L'ho ringraziato per la lucidità mostrata durante l'intervento e l'ho invitato al ministero della Difesa per dirgli personalmente grazie, a nome del Paese. Quanto ai balordi che lo hanno aggredito, pagheranno. Vi assicuro che pagheranno", conclude.


Condividi