Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Caso-Skripal-Mosca-contro-la-Gran-Bretagna.-Lavrov-Londra-non-puo-ignorare-le-nostre-domande-0d9ed762-5741-445c-8649-9de3df50e363.html | rainews/live/ | (none)
MONDO

La spia e l'attacco chimico

Caso Skripal, Mosca contro la Gran Bretagna. Lavrov: "Londra non può ignorare le nostre domande"

Il ministro degli esteri russo ha insistito sul fatto che il caso Skripal debba essere indagato sulla base della Convenzione sulle armi chimiche e ha ribadito la volonta' di continuare a dare una risposta adeguata alle "mosse ostili". "Il cosiddetto caso Skripal e' stato utilizzato come un pretesto inventato e orchestrato per la massiccia espulsione di diplomatici russi. "Da tempo non vedevamo una tale sfacciata presa in giro del diritto", ha detto Lavrov

Condividi
Il capo della diplomazia russa Sergej Lavrov e' tornato a chiedere "un'indagine sostanziale e responsabile" sul caso dell'avvelenamento dell'ex spia russa Sergei Skripal, avvertendo che il Regno Unito non puo' "ignorare le legittime domande" poste da Mosca "Non sara' possibile ignorare le domande legittime sollevate" da Mosca, ha osservato Lavrov, in un discorso a Mosca il giorno dopo la riunione dell'Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche (OPCW) e prima che il tema venga affrontato in seno al Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite, come chiesto dalla Russia.

Con toni veementi, Lavrov ha insistito sul fatto che il caso Skripal debba essere indagato sulla base della Convenzione sulle armi chimiche e ha ribadito la volonta' di continuare a dare una risposta adeguata alle "mosse ostili". "Il cosiddetto caso Skripal e' stato utilizzato come un pretesto inventato e orchestrato per la massiccia espulsione di diplomatici russi non solo dagli Stati Uniti e nel Regno Unito, ma  anche da una serie di altri Paesi, la maggior parte dei quali si sono semplicemente adeguati. 

"Da tempo non vedevamo una tale sfacciata presa in giro del diritto"
"Da tempo non vedevamo piu' il diritto internazionale, l'etica diplomatiche, e il decoro violati in modo cosi' plateale. Vorrei sottolineare che continueremo dare una risposta adeguata alle mosse ostili, ma vogliamo anche stabilire la verita'", ha concluso Lavrov. 
Condividi