Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Catherine-Spaak-la-lolita-che-ha-fatto-innamorare-intere-generazioni-compie-70-anni-e1f4f9bb-c26c-437e-9424-960e10b17109.html | rainews/live/ | (none)
PEOPLE

Quattro matrimoni ora è felice con Vladimiro Tuselli

Catherine Spaak, l'adolescente che ha fatto innamorare intere generazioni, compie 70 anni

Attrice, conduttrice televisiva e giornalista. I suoi film più famosi il Soprasso e l'Armata Brancaleone. Per tutti è la padrona di casa di Harem un programma che ha condotto per 15 anni in cui parlava delle donne

Condividi
di Laura Squillaci Nella sua vita ha fatto ed è stata un pò tutto. Attrice, volto del salotto televisivo più femminile d’Italia, giornalista e autrice. Catherine Spaak compie 70 anni e nonostante si possa considerare italiana d'adozione il suo affascinante accento francese non mente.

Scappa dalla Francia
Catherine è nata il 3 aprile del 1945 a Bolougne-Billancourt. È la secondogenita di Claudine, attrice, e Charles Spaak, sceneggiatore del capolavoro La grande illusione. Sua nonna Marie è stata la prima donna senatrice del Belgio. Ma a Catherine la sua famiglia sta stretta e ad appena 15 anni parte alla volta degli studi di Cinecittà per la sua prima parte da attrice nel film di Lattuada I dolci inganni. 

Notata da Sophia Loren
Dopo una comparsata nel buco di Jack Backer, viene notata da Sophia Loren che la suggerisce al compagno produttore Carlo Ponti. Nell’estate del 1962 Luciano Selce la sceglie come attrice per interpretare una ragazzina viziata e maliziosa a fianco di Tognazzi (che la Spaak mal sopportava) nella voglia matta.

Dal Sorpasso all'Armata Brancaleone
La svolta arriva con Il Sorpasso di Risi e La Noia di Damiani, che fanno innamorare di lei più di una generazione di spettatori. Negli anni '60 Catherine è il simbolo di una nuova femminilità, molto più sfacciata. In questi anni è protagonista tra gli altri di Adulterio all’italiana (1966) e dell’armata Brancaleone (1966) del maestro Monicelli.

Il matrimonio don Fabrizio Capucci
Intanto nella vita privata si consuma il dramma della separazione dei genitori: la madre finisce in manicomio e il padre si trasferisce in Costa Azzurra con una ragazza più giovane ed è vittima del gioco d’azzardo. Alla ricerca di una nuova famiglia, Catherine decide di costruirne una propria, sposando il compagno Fabrizio Capucci.

Arrestata a Bardonecchia
Forse sono troppo giovani per un passo così importante e la situazione precipita subito e l’attrice è costretta a scappare dall’Italia per sfuggire ai tentativi del marito di toglierle la figlia appena nata, ma l’arresto alla frontiera di Bardonecchia finisce su tutti i giornali. Comincia una crisi che durerà diversi anni.

Il matrimonio con Johnny Dorelli
Per superare il momento si tuffa nel lavoro, nel 1968, è protagonista del musical tratto dall'operetta La vedova allegra, andato in onda sulla Rai per la regia di Antonello Falqui. Durante questa esperienza conosce Johnny Dorelli; tra i due nasce una relazione sentimentale, che porterà al suo secondo matrimonio, più duraturo del primo, e alla nascita del secondo figlio, Gabriele.

L'anoressia e la nuova carriera
I problemi non mancano: forse soffre di anoressia, finisce in analisi, Johnny Dorelli la vorrebbe lontana dal mondo dello spettacolo. Ma lei non cede, abbandona il ‘lolitismo’ dei primi anni e trova ruoli più ricercati in pellicole come Il gatto a nove code di Dario Argento, Causa di divorzio, Febbre da cavallo di Steno e Io e Caterina di Alberto Sordi.

Arriva Harem
È di questi anni il programma tv che forse più di tutti l'ha resa nota al grande pubblico: per quindici anni conduce per la Rai la trasmissione Harem dove cerca di indagare il mondo femminile. Diventa giornalista per il Corriere della Sera e autrice di diversi libri, alcuni autobiografici.

Il teatro
Il cinema non ha più quel ruolo fondamentale nella sua vita e dunque, fatta eccezione per Scandalo Segreto (1990) di Monica Vitti, si dedica al teatro. Porta in scena un testo da lei scritto dedicato alla leggendaria cantante francese Edith Piaf.

Il divorzio da Johnny Dorelli
Dopo il divorzio con Dorelli fallisce anche il matrimonio con Daniel Rey, da qualche anno sembra aver ritrovato la felicità con il suo quarto marito Vladimiro Tuselli, un ex comandante di nave più giovane di lei di 18 anni. Tra gli ultimi lavori c'è il film di Carlo Virzì Il più grande di tutti e l'anno successivo è in tv con l'ottava stagione della fortunata serie Un medico in famiglia.
Condividi