Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Catiuscia-Marini-conferma-le-dimissioni-da-Presidente-della-Regione-Umbria-f4fa5bf7-ae19-4e7c-bd7d-b657f8ae5a48.html | rainews/live/ | true
POLITICA

La decisione

Catiuscia Marini conferma le dimissioni da presidente della Regione Umbria

Con una comunicazione 'Pec' alla presidente dell'Assemblea legislativa Donatella Porzi la Marini ha formalizzato la conferma delle dimissioni da lei presentate "ai sensi dell'articolo 64, comma 3 dello Statuto regionale" 

Condividi
Dopo le polemiche e gli attacchi da parte di autorevoli membri del Pd arriva la conferma delle dimissioni della presidente della Giunta regionale dell'Umbria. Catiuscia Marini, con una comunicazione 'Pec' alla presidente dell'Assemblea legislativa Donatella Porzi, ha formalizzato la conferma delle dimissioni da lei presentate "ai sensi dell'articolo 64, comma 3 dello Statuto regionale, già comunicate in data 16 aprile 2019 e discusse dall'Assemblea nelle sedute del 7 e 18 maggio scorso".

La presidente Marini parla di "percorso dettato esclusivamente da ragioni istituzionali, di correttezza e di rispetto per tutti i componenti dell'Assemblea, sia di maggioranza, sia di opposizione, e non certo da ragioni personali".

La lettera si conclude con i ringraziamenti: alla presidente dell'Assemblea legislativa "per la collaborazione istituzionale di questi anni, al servizio delle istituzioni e della comunità regionale"; ai componenti dell'Assemblea legislativa e al personale di Giunta e Consiglio "che in questi 9 anni mi ha supportato con competenza, rigore e professionalità nello svolgimento del mio complesso mandato istituzionale". 

La conferma delle dimissioni della presidente della Giunta regionale dovrà essere formalizzata in una seduta dell'Assemblea legislativa che dovrà provvedere a completare le procedure previste dall'articolo 64, comma 3 dello Statuto regionale.

Gentiloni: "Ripensamenti incomprensibili"
Dopo le critiche di ieri da parte del segretario Zingaretti, oggi era stato l'ex premier Gentiloni a mettere in dubbio la correttezza delle scelte della Marini. "Quando una si dimette, e per ragioni serie che non hanno nulla a che fare con le verità giudiziarie che verranno dalle indagini della magistratura ma che sono una scelta politica a tutela della Regione e del partito, che un mese dopo ci si ripensi mi sembra incomprensibile", ha detto il presidente Pd  Gentiloni, ospite di Radio capital parlando di Catiuscia Marini. 
Condividi