Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Cellino-vince-il-ricorso-e-comprare-il-Leeds-62a43b99-aac8-4851-8669-65e6c8b59c34.html | rainews/live/ | true
SPORT

Calcio

Cellino vince il ricorso e può comprare il Leeds

Si risolve in favore dell'imprenditore sardo, proprietario anche del Cagliari, la querelle con la Federazione inglese per l'acquisto del club inglese

Condividi
Massimo Cellino sarà il nuovo proprietario del Leeds e l'annuncio potrebbe arrivare nelle prossime ore.

Per i quotidiani inglesi il giudice Tim Kerr ha infatti accolto il ricorso dell'imprenditore sardo contro la Federazione di calcio inglese, dopo che la condanna dei giudici di Cagliari per non aver pagato i dazi relativi all'importazione di un'imbarcazione dagli Stati Uniti gli aveva impedito di acquistare il 75% dei Whites.

Entusiasta al momento dell'accordo con la Gfh Capital ("in Italia guidavo una Fiat 500, ora ho la chance di condurre una Ferrari"), il patron del Cagliari si era indispettito per l'atteggiamento della Federazione che prendeva tempo e anche i tifosi del club inglese non avevano preso bene il suo arrivo, presentandosi in curva vestiti da mafiosi e rivoltandosi quando si era profilato l’esonero dell’allenatore Brian McDermott.

Ora che è arrivato il via libera resta da capire se Cellino andrà avanti da solo oppure proseguirà la trattativa avviata nei giorni scorsi con la Together Leeds, consorzio dello Yorkshire guidato dall'ex dirigente del Manchester United, Mike Farnan, per provare a rilevare insieme lo storico club che per quest’anno difficilmente riuscirà ad avere ottimi risultati sul campo.

Il Leeds è 15° nella serie B inglese, a 13 punti dai playoff per il ritorno in Premier League. Il club del Nord dell'Inghilterra non gioca in prima divisione dal 2004 anche se in passato ha vinto la Premier League nel 1992 e ha raggiunto le semifinali di Champions League nel 2001 prima di crollare per una serie di difficoltà finanziarie. E Cellino, che diventerà il presidente del Leeds, ha già investito più di 2 milioni di sterline nel club.
Condividi