SPORT

La partita d'andata del playoff

Champions. Il Napoli comincia l'avventura: 2-0 al Nizza

Segna Mertens nel primo tempo, raddoppia su rigore Jorginho nella ripresa. Finale coi francesi in dieci per il doppio rosso simultaneo a Koziello e Pléa. I partenopei 'prenotano' la fase a gironi

Condividi
Partenza di gran carriera per il Napoli nel preliminare di Champions. Al San Paolo Nizza domato 2-0 e fase a gironi di fatto prenotata. Il risultato avrebbe anche potuto essere più largo se i partenopei fossero riusciti a sfruttare la doppia superiorità numerica nel finale. Il ritorno martedì prossimo in Costa Azzurra.

Mertens 'falso nueve' fra Callejon e Insigne con Allan, Jorginho e Hamsik a centrocampo. Formazione tipo per Sarri che sprona i suoi a caricare fin dal fischio d'inizio. E la squadra risponde ai dettami del tecnico con un avvio di gran ritmo. Callejon alza di testa l'invito di Hamsik, tanto per scaldare gli spalti. Che si infiammano al 13', quando Hysaj pesca Mertens alle spalle della difesa: il belga evita Cardinale in posizione defilata e deposita in diagonale nella porta vuota. Il vantaggio mette ancora più benzina nel motore di un Napoli brillante, mentre il Nizza non trova il bandolo del gioco. Altro invito per il taglio di Callejon, Cardinale è bravo a restare in piedi e salva. Mertens prova il supergol con una rovesciata che va fuori di poco. Ancora il belga in evidenza, con uno slalom in area concluso però debolmente fra le braccia di Cardinale. La difesa francese resta in bambola, i partenopei tirano un po' i remi in barca. E calano la concentrazione nel finale. Koziello e Saint-Maximin si procurano due ottime chance, entrambe concluse a lato. Insigne dalla distanza (attento Cardinale) riporta sul pezzo i suoi.

Insigne protagonista dell'avvio di ripresa. Percussione e tiro, deviato a lato. Poi, su sponda di Callejon, diagonale di Mertens che Cardinale prolunga con un intervento approssimativo e deviazione sottomisura dello 'scugnizzo' che non trova la porta. Ancora Insigne, colpo a giro troppo centrale. Break francese con l'tottimo spunto di Koziello, la botta di Pléa è deviata in corner. Sarri toglie il capitano Hamsik e inserisce Zielinski. Subito c'è la clamorosa occasione per Mertens sull'assist intelligente di Callejon: il belga allarga la mira su un comodo appoggio. Altro gol, o meglio autogol, sfiorato al 67': sul cross da destra, Souquet devia di testa e centra la traversa con Cardinale scavalcato dal pallone. Poco male per il Napoli, perché al 69' la buona triangolazione fra Ghoulam, Insigne e Mertens, porta al contrasto falloso con Jallet e Marciniak concede il rigore. Impeccabile Jorginho dal dischetto al 70'. Si vede il Nizza, drop di Pléa dal limite, alto di poco. Ma è sempre il Napoli pericolosissimo: palla rubata da Allan e poi recapitata al centro per la girata di Insigne, tiro non potente e Cardinale ci arriva. Intanto Milik ha sostituito Mertens. Definitiva resa del Nizza al 79' con un incredibile doppio rosso. Marciniak decide l'espulsione diretta (forse esagerata) su un intervento di Koziello ai danni di Zielinski; Pléa, già ammonito, va a protestare e si prende il secondo giallo. Napoli chiaramente a caccia del terzo gol che metterebbe il definitivo lucchetto alla qualificazione. Callejon serve una palla d'oro a Milik che, letteralmente, si dimentica di spingerla in porta. Finisce col forcing partenopeo e i francesi in nove che reggono.
Condividi