Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Chiamparino-nuovo-presidente-Conferenza-Regioni-6a2746a6-ff1e-4ec2-bc3c-26e3d14e0fac.html | rainews/live/ | (none)
POLITICA

Eletto all'unanimità

Chiamparino è il nuovo presidente della Conferenza delle Regioni

Il presidente della Regione Campania, Stefano Caldoro, è stato eletto suo vice. Chiamparino succede nella carica lasciata scoperta da Vasco Errani. "La riforma del Senato  in chiave autonomistica - ha commentato in conferenza stampa dopo la sua elezione - è per me l'obiettivo della vita, politica s'intende"
 

Sergio Chiamparino
Condividi
Il neo presidente della Regione Piemonte, Sergio Chiamparino (Pd), è il nuovo presidente della Conferenza delle Regioni. Vicepresidente è il governatore della Campania, Stefano Caldoro (Pdl). Lo ha deciso all'unanimità a Roma la Conferenza dei presidenti delle Regioni.

"La riforma del Senato è il primo obiettivo della vita politica": così il neopresidente Chiamparino, subito dopo la sua elezione. "Avere un luogo politico nel quale lo Stato e le Autonomie locali possano confrontarsi - è l'unico modo per far vivere una autonomia vera di Regioni ed Enti locali e per garantire l'unità del nostro Paese". Altro grande impegno, per Chiamparino, la riforma del Titolo V.

"Le Regioni saranno protagoniste in questa stagione di riforme costituzionali - aggiunge Chiamparino - per la quale c'è bisogno di grande collegialità". "E' motivo di grande orgoglio e responsabilità sostituire Vasco Errani che nel ruolo rivestito per anni ha avuto sempre grande autorevolezza. Cercherò di essere all'altezza - dice ancora Chiamparino - e sarà mio impegno cercare quella collegialità che Errani ha sempre garantito alla Conferenza nel lavoro dell'assemblea e delle commissioni". Chiamparino si è poi detto soddisfatto dell'elezione del suo vice, Stefano Caldoro, con il quale "rappresentiamo le due Regioni-Stato". Chiamparino ha annunciato che la presidenza avanzerà proposte prima della metà di agosto per "ottimizzare l'assetto della Conferenza dei presidenti". Un'altra sfida che attende la Conferenza, secondo Chiamparino, è poi quella per il fondo del trasporto pubblico locale e il riparto del fondo per la sanità.

Nel suo primo discorso alla stampa, Chiamparino ha detto che "l'unanimità raggiunta sul mio nome è un segnale incoraggiante per tutti noi, soprattutto in un momento di forti tensioni politiche". L'accordo in Conferenza è stato trovato quasi subito, la Conferenza è durata poco più di un'ora e l'unanimità dei voti dei presidenti c'è stata anche per il vicepresidente Stefano Caldoro (Campania). 
Condividi