Original qstring: refresh_ce | /dl/rainews/articoli/Ciak-Si-Scienza-partecipa-al-Villaggio-per-educazione-ambientale-66e9c0ab-6a8d-45af-a695-91052daf8715.html | rainews/live/ | true
ITALIA

Università degli studi di Napoli Federico II

“Students take action!”: una mobilitazione per l'ambiente

Ciak Si Scienza partecipa al “Villaggio per l’educazione ambientale” a Piazza del Campidoglio 
 

Condividi
Ciak Si Scienza partecipa al “Villaggio per l’educazione ambientale” oggi in Piazza del Campidoglio a Roma con l’iniziativa “Students take action!” realizzata nell’ambito di #StudentTakeover di Connect4Climate, il gruppo della Banca Mondiale che si occupa di comunicare a livello internazionale i rischi connessi ai cambiamenti climatici.
 
Il canale green dell’Università degli studi di Napoli Federico II, ideato e diretto da Vincenza Faraco, in linea con la propria mission di informazione e sensibilizzazione ambientale si rivolge in particolare ai giovani essendo il loro ruolo come professionisti di domani cruciale per cambiare direzione in un momento come questo in cui gli effetti dei cambiamenti climatici sul capitale naturale stanno diventando così evidenti.
 
Tra le proprie iniziative, il canale green dell’ateneo federiciano si mescola tra gli studenti universitari con le proprie telecamere per intervistarli, raccogliere le loro opinioni e coinvolgerli attivamente sulle tematiche ambientali. Ogni venerdì Ciak Si Scienza aderisce al #Fridayforfuture, e, in occasione dello sciopero promosso dalla 16enne svedese Greta Thunberg, realizza la campagna #Plasticfreeday in cui regala una borraccia a uno studente o a una studentessa, che se accetta di aderire e utilizzarla in luogo di una bottiglia di plastica, a sua volta dovrà impegnarsi a donare un qualunque altro oggetto riutilizzabile plastic free a un suo amico o una sua amica che dovrà fare altrettanto creando una catena green.
 
Vincenza Faraco ha rivolto la provocazione “Students take action!” ai propri studenti affinché smettano i panni degli intervistati e assumano quelli degli intervistatori, per richiamare l’attenzione sull’urgenza di una mobilitazione per l’ambiente attraverso un messaggio lanciato dai giovani, che sono gli attori principali del cambiamento verso uno sviluppo sostenibile.
 
In particolare, cogliendo l’occasione della Festa dell’Europa e dell’“European Green Week”, la settimana europea dedicata all’ecologia e al vivere green, la troupe di studenti intervisterà il Ministro dell'Ambiente Sergio Costa sullo stato delle leggi e dei finanziamenti nel settore ambientale in Italia e delle scelte sostenibili in linea con l’Agenda 2030. 
Condividi