Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Cinema-Captain-Fantastic-premiato-dal-pubblico-della-Festa-di-Roma-29d21dea-eb54-4ca8-837a-d3213c2d7490.html | rainews/live/ | true
SPETTACOLO

L'undicesima edizione

Cinema, 'Captain Fantastic' premiato dal pubblico della Festa di Roma

Domani la conclusione della rassegna

Viggo Mortensen
Condividi
Il pubblico della Festa del Cinema di Roma ha scelto 'Captain Fantastic' come miglior film tra la selezione di quest'anno. Il film diretto da Matt Ross con Viggo Mortensen, presentato in collaborazione fra Alice nella città e la Festa del Cinema di Roma, ha convinto e conquistato l'audience di ogni età con i suoi personaggi fuori dal comune e con le sue atmosfere sognanti e commoventi.

"Un film che premia lo spirito di questa edizione della Festa unendo un pubblico di spettatori adulti appassionati e l'entusiasmo dei ragazzi delle scuole che hanno riempito le proiezioni a loro dedicate - commentano Fabia Bettini e Gianluca Giannelli, direttori artistici di Alice nella città - L'incontro con Matt Ross, Viggo Mortensen e i eagazzi rimane uno dei momenti più emozionanti e significativi di questa edizione di Alice nella città. Saremo felici di sostenere il film in occasione dell'uscita italiana".

'Captain Fantastic' uscirà nelle sale cinematografiche italiane il prossimo 7 dicembre distribuito da Good Films. Il 'Premio del Pubblico Bnl' è stato consegnato da Anna Boccaccio, direttore relazioni istituzionali di BNL Gruppo BNP Paribas - a Francesco Melzi, cofondatore di Good Films. "Siamo orgogliosi di contribuire, come main partner fin dalla prima edizione, al successo della Festa del Cinema di Roma, diventata anno dopo anno un evento culturale sempre più importante ed internazionale per il settore cinematografico e per la Capitale", ha commentato Anna Boccaccio.

L'undicesima Festa si concluderà domani con l'incontro di Roberto Benigni con il pubblico. E' stata un'edizione di forte crescita quella di quest'anno: +18% di pubblico totale, +13% di biglietti venduti, +6% di accreditati, una copertura stampa, nazionale e internazionale, aumentata del 39%, e contatti sui social in crescita esponenziale. Un risultato raggiunto, secondo gli organizzatori, grazie all'identità sempre più definita dell'evento: una festa di film per il pubblico, diffusa in tutta la città, con incontri con i protagonisti del cinema.

Piera Detassis, presidente della Fondazione Cinema per Roma, ha spiegato: "La ricchezza della Festa di Roma è che ha più di una identità: le grandi anteprime, il rapporto con il pubblico, il mercato, la sezione per ragazzi Alice nella città. L'unione di tutte queste identità è l'assoluta novità e la sua forza". Antonio Monda, direttore artistico della Festa, ha specificato: "L'impostazione data l'anno scorso è stata compresa, siamo riusciti a farla diventare una Festa con tre fasce: gli incontri ravvicinati, le retrospettive, i film", ha detto, sottolineando poi l'importanza degli incontri, a cui hanno partecipato quest'anno star del calibro di Tom Hanks, Oliver Stone, Meryl Streep: "Sono una delle cose fondamentali della Festa: questi personaggi non vengono qui solo per il red carpet ma per parlare e condividere con le persone il loro amore per il cinema. La differenza con gli altri festival è che sono una presenza viva". Con un'identità così definita sembra tramontare anche il confronto con la Mostra di Venezia: "Perché dobbiamo fare una Venezia di serie B se possiamo fare una Roma di serie A?" ha sintetizzato Monda.

Monda ha sottolineato l'eco che ha avuto la Festa su giornali come il New York Times e Los Angeles Times, e il ruolo che alcuni film selezionati per la Festa, come "Moonlight" e "Manchester by the Sea", avranno nella grande stagione dei premi americani, che culminerà con gli Oscar. Ma al di là della risonanza internazionale, la Festa è stato un successo per tutta la città di Roma: delle 313 proiezioni, 173 sono state in Auditorium e 144 in altre sale della città, grande successo hanno avuto l'apertura del Drive in dell'Eur, il red carpet a via Condotti, la proiezione di "Vacanze romane" a Trinità dei Monti, le iniziative nel carcere di Rebibbia. L'anno prossimo la Festa avrà di nuovo a disposizione la terza sala dell'Auditorium Parco della Musica, la Santa Cecilia, e inizierà una settimana dopo.
Condividi