Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Cinema-Globi-d-oro-palazzo-farnese-ec1054b3-980d-4279-8a56-c4656b4b2c81.html | rainews/live/ | (none)
SPETTACOLO

I premi il 9 giugno a Roma

Cinema, ecco i film candidati ai Globi d'Oro della stampa estera

Globo d'Oro alla carriera alla coppia Nicoletta Braschi-Roberto Benigni

Una scena da "La corrispondenza"
Condividi
L'associazione stampa estera in Italia ha annunciato oggi le cinquine candidate ai Globi d'Oro 2016. I vincitori di questa 56esima edizione saranno svelati durante la cerimonia di premiazione che si terrà giovedì 9 giugno a Palazzo Farnese a Roma. Due premi speciali sono stati già rivelati: il Gran premio della stampa estera è stato assegnato a Gianfranco Rosi per il suo docufilm 'Fuocoammare', mentre il Globo d'Oro alla carriera è stato conferito alla coppia Nicoletta Braschi, Roberto Benigni. Ecco le cinquine in lizza. 

Miglior film: 'Alaska' di Claudio Cupellini; 'La corrispondenza' di Giuseppe Tornatore; 'Lo chiamavano Jeeg Robot' di Gabriele Mainetti; 'Non essere cattivo' di Claudio Caligari; 'Perfetti sconosciuti' di Paolo Genovese.

Migliore commedia: 'Assolo' di Laura Morante; 'Né Giulietta né Romeo' di Veronica Pivetti; 'Pecore in erba' di Alberto Caviglia; 'Perfetti sconosciuti' di Paolo Genovese; 'Quo Vado?' di Gennaro Nunziante. 

Miglior opera prima: 'Arianna' di Carlo Lavagna; 'Banat (il viaggio)' di Adriano Valerio; 'L'Attesa' di Piero Messina; 'Lo chiamavano Jeeg Robot' di Gabriele Mainetti; 'Né Giulietta né Romeo' di Veronica Pivetti.

Migliore attrice: Laura Morante per 'Assolo'; Ilenia Pastorelli per 'Lo chiamavano Jeeg Robot'; Veronica Pivetti per 'Né Giulietta né Romeo'; Ondina Quadri per 'Arianna'; Greta Scarano per 'Suburra'.

Migliore attore: Giuseppe Battiston per 'Perfetti sconosciuti'; Libero De Rienzo per 'La macchinazione'; Elio Germano per 'Alaska'; Giorgio Panariello per 'Uno per tutti'; Claudio Santamaria per 'Lo chiamavano Jeeg Robot'.

Migliore musica: Pasquale Catalano per 'Alaska'; Carlo Crivelli per 'Sangue del mio sangue'; Piero Messina, Marco Mangani e Alma Napolitano per 'L'Attesa'; Ennio Morricone per 'La Corrispondenza'; Nicola Piovani per 'Assolo'. 

Miglior fotografia: Luca Bigazzi per 'Un bacio'; Paolo Carnera per 'Suburra'; Daniele Ciprì per 'Sangue del mio sangue'; Salvatore Landi per 'Bella e perduta'; Fabio Zamarion per 'La corrispondenza'. 

Migliore sceneggiatura: Claudio Cupellini, Filippo Gravino, Guido Luculano per 'Alaska'; Carlo Lavagna, Carlo Salsa e Chiara Barzini per 'Arianna'; David Grieco e Guido Bulla per 'La macchinazione'; Filippo Bologna, Paolo Costella, Paolo Genovese, Paola Mammini, Rolando Ravello per 'Perfetti sconosciuti'; Ivan Cotroneo e Monica Rametta per 'Un bacio'.

Miglior documentario: 'Alfredo Bini' di Simone Isola; 'Barbieri d'Italia' di Francesco Martinotti; 'Gli uomini di questa città io non li conosco' di Franco Maresco; 'If only i were that warrior' di Valerio Ciriaci; 'S is for Stanley' di Alex Infascelli. 

Miglior cortometraggio: 'Dove l'acqua con altra acqua si confonde' di Gianluca Mangiasciutti e Massimo Loi; 'Non senza di me' di Brando De Sica; 'Quello che non si vede' di Dario Samuele Leone; 'Tra le dita' di Cristina K. Casini; 'Varicella' di Fulvio Risuleo.
Condividi