Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Clima-Amato-Si-puo-battere-il-terrorismo-anche-rinunciando-anche-ai-combustibili-fossili-1ff7d932-a7f2-4037-85d6-d7c7d8369dd1.html | rainews/live/ | (none)
SCIENZA

VERSO PARIGi

Clima, Amato: “Si batte il terrorismo anche rinunciando ai combustibili fossili"

Così il giudice della Corte Costituzionale al XII Forum internazionale di Rieti sulla comunicazione ambientale. Per il due volte presidente del Consiglio “se noi arriviamo ad avere il coraggio di fare questa scelta si essicca il finanziamento dell’attuale terrorismo”.

Condividi
“Per una ragione o per l’altra il terrorismo che abbiamo davanti vive attraverso finanziamenti che vengono anche dalla vendita dei combustibili fossili”. Lo ha detto Giuliano Amato, giudice della Corte costituzionale, al XII Forum dell’Informazione per la Salvaguardia della Natura di Rieti.

Per il più volte ministro e presidente del Consiglio, il modo principale per salvare il pianeta è rinunciare all'uso dei combustibili fossili per produrre energia. “Se noi arriviamo ad avere il coraggio di fare questa scelta – ha osservato Amato – si essicca il finanziamento dell’attuale terrorismo”.

"Se si rinuncia ai combustibili fossili, grande spinta a economia" con fonti alternative

Per Amato, poi, se i nostri governi decidessero dopo la conferenza sul clima di Parigi di fare a meno dei combustibili fossili, e tra cinque anni potessero circolare solo veicoli alimentati in altro modo (veicoli elettrici, ndr), per i nostri Paesi ci sarebbe una spinta economica formidabile. Basti pensare al rinnovo del parco auto” e tutto ciò che ne consegue.
Condividi