Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Clima-Cop25-2019-anno-record-per-caldo-e-concentrazione-di-Co2-dd276bdc-ee89-4bc0-9a13-49f3ad06abe2.html | rainews/live/ | true
AMBIENTE

Greta Thunberg arrivata Lisbona, prossima tappa Madrid

Clima, Cop25: 2019 anno record per caldo e concentrazione di Co2

L'Organizzazione meteorologica mondiale ha reso noto che le temperature globali quest'anno sono state di 1,1 gradi sopra la media del periodo pre-industriale, proiettando il 2019 verso il podio dei tre anni più caldi mai registrati

Condividi
Il decennio 2010-2020 è destinato a essere il più caldo della storia. Lo rivela un rapporto annuale delle Nazioni Unite, che delinea i modi in cui il cambiamento climatico procede più velocemente della capacità umana di adattarsi ad esso. In quello che è il secondo giorno della Cop 25, a Madrid, l'Organizzazione meteorologica mondiale ha reso noto che le temperature globali quest'anno sono state di 1,1 gradi sopra la media del periodo pre-industriale, proiettando il 2019 verso il podio dei tre anni più caldi mai registrati. Le emissioni di Co2 legate a combustibili fossili, la costruzione di infrastrutture, l'aumento delle coltivazioni e il trasporto di merci contribuiscono a rendere il 2019 l'anno record per le concentrazione di anidride carbonica (o diossido di carbonio).



Greta Thunberg arrivata a Lisbona, poi Madrid per partecipare alla conferenza
La giovane attivista Greta Thunberg è arrivata nel porto di Lisbona, di ritorno dal suo viaggio a zero emissioni - in barca a vela - negli Stati Uniti. Prossima tappa, Madrid per partecipare alla COP25. L'attivista svedese era partita dagli Usa in catamarano il 13 novembre subito dopo che il Cile aveva rinunciato a ospitare la conferenza mondiale sul clima per motivi di ordine pubblico. Il paese sudamericano era nella fase più acuta della crisi sociale, con manifestazioni di piazza durate settimane, in cui sono morte almeno 22 persone e centinaia sono rimaste ferite. Greta era stata all'Assemblea dell'Onu, sempre viaggiando via mare, e si è trovata colta di sorpresa dallo spostamento della COP25 a Madrid. La conferenza si chiuderà il 13 novembre nella capitale spagnola.



"Alla Cop25 continueremo la nostra battaglia"
"La gente sta sottovalutando la nostra forza", ha detto Greta Thunberg a una folla di giornalisti e sostenitori. "Siamo arrabbiati e frustrati." L'attivista sedicenne ha parlato a Lisbona e ha detto che avrebbe trascorso alcuni giorni lì prima di recarsi a Madrid, dove ha detto che lavorerà per garantire che le "voci delle generazioni future" siano ascoltate. "Continueremo la nostra battaglia" ha detto.

Legambiente: decarbonizzare già entro 2040
Anticipare la completa decarbonizzazione dell'economia italiana entro il 2040 "non è una sfida impossibile", quello che serve è un "drastico cambio di passo rispetto all'attuale Piano Nazionale Integrato Energia e Clima (PNIEC) proposto dal governo. Un piano poco ambizioso negli obiettivi - che incredibilmente il nuovo esecutivo non vuole rivedere - con una riduzione delle emissioni al 2030 di solo il 37%, al di sotto del traguardo europeo fissato al 40%, e con una proiezione al 2050 di appena il 64%". Lo sostiene Legambiente attraverso lo studio realizzato da Elemens per la stessa associazione ambientalista e presentato oggi nella giornata di apertura del XII Forum QUALENERGIA organizzato a Roma da Legambiente, dall'editoriale Nuova Ecologia, dal Kyoto Club, in partenariato con Cobat. Un appuntamento che si inserisce nella settimana di inizio della Cop25 di Madrid. Lo studio dice che l'Italia avrebbe tutto da guadagnare, in termini di riduzione di importazioni e consumi di petrolio e gas, anticipando già entro il 2030 una riduzione delle emissioni climalteranti del 60% e arrivare al 2040 a zero emissioni.
Condividi